Nell'edizione odierna de Il Fatto Quotidiano è uscito un articolo di Paolo Ziliani intitolato "Stile Marotta con i cronisti: «Se ne scrivete mi arrabbio veramente»", in cui vengono rivelate alcune intercettazioni dell'ex ad della Juventus all'indomani del suicidio di Raffaello "Ciccio" Bucci. Di seguito, alcuni stralci delle intercettazioni riportate da Il Fatto Quotidiano

"Oggi abbiamo un altro casino, che si è buttato dal ponte", si confida Marotta con un certo Paolo. Raffaello Bucci è infatti il secondo impiegato della Juventus a compiere quel gesto nel giro di pochi giorni. 

L'articolo di Ziliani prosegue pubblicando le intercettazioni pubblicate dalla Questura di Torino disposte nell'ambito dell'inchiesta "Alto Piemonte". L'ad Marotta si lamenta per un articolo in uscita su Repubblica, firmato dalla giornalista Martinenghi. 

Marotta parla con Claudio Albanese, responsabile della comunicazione. Albanese dice che ha sentito Agnelli e l'avvocato Chiappero e che deve parlargli perché nell'ordinanza il suo nome viene citato due volte, per i biglietti dati a un malavitoso e un provino al figlio di uno 'ndranghetista: Repubblica sta per uscire con un nuovo articolo. [...] Marotta però è nervoso: "Ma anche il nostro direttore lì è Mario Calabresi cazzo (si accavallano le voci) chi è Martinenghi di Torino?". [...] Qualche giorno dopo Albanese richiama Marotta per parlare della Gazzetta dello Sport. Che l'indomani tornerà sull'argomento, ma Albanese è già intervenuto, "scriveranno quello che ha scritto Repubblica oggi. [...] "Marotta chiede quanto sarà grosso l'articolo. Claudio risponde 50/60 righe, che lo hanno appena chiamato, stanno cercando di comportarsi abbastanza bene. Marotta telefono allora alla Gazzetta e parla col giornalista [...]". 

L'articolo continua con le intercettazioni che descrivono le pressioni di Marotta sulla Gazzetta dello Sport, citando in particolare il dialogo con due giornalisti di nome Matteo e Luca.

"Matteo dice che il titolo dell'articolo che uscirà domani sarà 'La 'ndrangheta non so cosa sia, nessuna pressione'. Marotta 'chiede' alla Gazzetta di trattarlo bene altrimenti si arrabbia veramente". [...] 

Alla fine, l'ad juventino ottiene ciò che vuole: 

"[...] l'articolo glielo riduce al minimo senza foto. Il titolo sarà: 'Caso biglietti, ascoltato Marotta'. Saranno dieci righe. Marotta lo ringrazia".

L'articolo integrale è uscito su Il Fatto Quotidiano