Gigi Proietti è morto nelle prime ore del mattino a Roma nella clinica Villa Margherita nel giorno del suo ottantesimo compleanno. Proietti era ricoverato da 15 giorni per problemi cardiaci e le sue condizioni erano peggiorate nella serata di ieri. «Nelle prime ore del mattino è venuto a mancare all'affetto della sua famiglia Gigi Proietti». Ne hanno dato comunicazione la moglie e le figlie del noto attore e regista romano e grande romanista. Nelle prossime ore saranno rese note comunicazioni sulle esequie. Una lunghissima carriera, i successi in teatro, al cinema e in tv, aveva sempre ironizzato sulla sua data di nascita: "Che dobbiamo fa'? La data è quella che è, il 2 novembre".

Anche la Roma ha voluto omaggiare Proietti con un post sui propri social: "Un pezzo di Roma che se ne va. Grazie di tutto, Maestro".

Gigi Proietti è stato ricoverato in condizioni definite molto gravi nel reparto di terapia intensiva di una clinica romana per problemi cardiaci. Proprio oggi l'attore romano compie 80 anni. La famiglia ha mantenuto uno stretto riserbo sulle sue condizioni, con lui ci sono le figlie Susanna e Carlotta e la compagna di sempre, Sagitta Alter. Già qualche anno fa, nel 2010, Proietti aveva avuto uno scompenso cardiaco ed era stato ricoverato presso l'ospedale San Pietro. Prima del lock down aveva girato con Marco Giallini il film "Io sono Babbo Natale", per la regia di Edoardo Falcone

di: La Redazione