Inizia a prendere sempre più forma il quadro delle squadre che prenderanno parte alla fase a gironi della prossima Europa League. Le gare di qualificazione in Champions giocate ieri hanno mietuto vittime illustri, come Basilea Porto i cui nomi saranno inseriti nell'urna di Montecarlo contenente le 12 teste di serie. Tra esse, ci sarà anche la Roma che, coefficienti Uefa alla mano, è la quarta migliore squadra partecipante al torneo. In tutto sono 21 le squadre già qualificate. Ad esse si aggiungeranno le 6 squadre sconfitte nei playoff di Champions e le 21 squadre vincitrici dei playoff di Europa League. Ecco i club qualificati (in grassetto le teste di serie sicure):

104.000 Siviglia (SPA)
101.000 Arsenal (INGH)
93.000 Porto (POR)
81.000 Roma (ITA)
78.000 Manchester United (ING)
65.000 Dinamo Kiev (UCR)
62.000 Beşiktaş (TUR)
54.500 Basilea (SVI)
50.000 Sporting CP (POR)
48.000 CSKA Mosca (RUS)
40.000 Wolfsburg (GER)
37.000 Lazio (ITA)
29.000 Mönchengladbach (GER)
23.000 Saint-Étienne (FRA)
20.713 Getafe (SPA)
17.500 Standard Liegi (BEL)
11.699 Rennes (FRA)
10.500 İstanbul Başakşehir (TUR)
7.780 Olexandriya (UCR)
6.250 Wolfsberg (AUS)
6.000 Lugano (SVI)

Le teste di serie

Ad oggi, solamente le prime dieci squadre sono sicure di essere teste di serie durante il sorteggio, che si terrà al Grimaldi Forum di Montecarlo il 30 agosto alle 13. Attualmente dodicesima, la Lazio preserverà lo status di testa di serie solamente nel caso in cui Ajax (70.500), Olympiacos (44.000) e Bruges (39.500) dovessero vincere il loro playoff di Champions League. Se anche solamente una delle tre dovesse retrocedere in Europa League, i biancocelesti slitterebbero in seconda fascia.