Justin Kluivert ha parlato in zona mista dallo Stadio Olimpico al termine di Roma-Viktoria Plzen. Ecco le sue dichiarazioni:

Una serata importante per te questa sera, quali sono le tue sensazioni?
Si è una serata speciale, sono molto contento. La dedica del gol è per il mio amico ed ex compagno Nouri.

Il tuo ruolo naturale è di esterno sinistro, oggi hai giocato proprio lì, tatticamente come ti sei trovato?
Mi sono trovato molto bene, con la squadra insistiamo molto su un certo tipo di lavoro tattico. Sono contento sia per me che per la squadra.

Florenzi ha imparato il turco per dialogare con Ünder, tu con quale compagno ti trovi meglio?
Mi trovo anche io molto bene con Ünder, certe volte riusciamo a capirci con un mix di turco, italiano, inglese e quando non riusciamo usciamo i gesti. L'intesa è buona.

Fino a Bologna sembravate una squadra completamente diversa, dopo il ritiro cosa è scattato?
Abbiamo parlato tra di noi. Sapevamo che dovevamo fare di meglio, abbiamo lavorato forte in campo. Ci siamo detti che non bastava solo giocare bene ma serviva vincere le partite e ci siamo riusciti.

Hai sentito tuo padre?
No perché non ho ancora avuto modo di prendere il telefono. Ma sarà orgoglioso di me e felice del fatto che sono diventato il più giovane marcatore della Roma a segnare un gol in Champions League.