La Roma manca ancora la prima vittoria casalinga. Il lunch match contro il Chievo Verona finisce 2-2. La squadra di Di Francesco, tornata al classico 4-3-3 nel giro di mezz'ora ottiene  un doppio vantaggio grazie ai gol di El Shaarawy e Cristante, entrambi alla prima marcatura stagionale.
Nel secondo tempo cambia tutto, il gol di Hetemaj nei primi minui dà ai gialloblù la forza di reagire e credere nel pareggio. Quando i minuti allo scadere sono soltanto 7 poi, Stepinski mette a segno il gol che fissa il risultato e gela lo Stadio Olimpico.
Nonostante una reazione immediata, i giallorossi non trovano più la via del gol e vedono sfumare i tre punti.

Seconda partita allo Stadio Olimpico per la Roma. L'avversario è il Chievo di D'Anna, reduce da una settimana complessa sul piano societario. Per la Roma in campo dal 1' Juan Jesus. Tornano titolari El Shaarawy e Ünder, ad accompagnare Edin Dzeko nell'attacco giallorosso. A centrocampo vince il ballottaggio con De Rossi il francese Steven Nzonzi. Tornano dal 1' anche Cristante e Lorenzo Pellegrini. Confermati Kolarov, Manolas e Olsen, tornati dagli impegni con le rispettive nazionali. Nel Chievo sarà titolare, a sorpresa, Obi. Confermato il tridente con Birsa, Giaccherini e Stepinski.

Formazioni ufficiali: 

ROMA (4-3-3) - Olsen, Florenzi, Manolas, Juan Jesus, Kolarov, Cristante, Nzonzi, Pellegrini, Cengiz Under, Dzeko, El Shaarawy. Allenatore: Di Francesco.

Chievo (4-3-3) - Sorrentino; Tomovic, Rossettini, Bani, Barba; Rigoni, Radovanovic, Obi; Birsa, Giaccherini; Stepinski. Allenatore: D'Anna.

[[[SSW_ID:1|1|1500]]]

di: La Redazione