La Procura Federale, davanti al Tribunale Federale Nazionale presieduto da Cesare Mastrocola, ha avanzato la stessa richiesta formulata nel corso del primo processo, al tempo annullato per improcedibilità: 15 punti di penalizzazione, da scontare nella stagione in corso, per il Chievo Verona e 36 mesi di inibizione per il presidente Luca Campedelli

Per Samuele Mariotti e Guido Albini, dirigenti del Cesena, coinvolto nel caso prima del fallimento, sono stati richiesti invece 16 mesi di inibizione. Il Chievo Verona, nel frattempo, ha avanzato la richiesta per ottenere l'improcedibilità del processo, poiché la richiesta di deferimento non sarebbe stata firmata dal Procuratore Federale