Clima teso in casa Genoa. I tifosi hanno annunciato che in settimana ci sarà un'assemblea per protestare contro il presidente Preziosi, la squadra e la società respingendo l'appello all'unità di Prendelli e Criscito. Il tecnico e il capitano, dopo la partita con la Spal, avevo chiesto il supporto dei tifosi in vista del match con la Roma dopo lo sciopero andato in scena in casa con il Torino e ieri in trasferta a Ferrara. Ecco il comunicato dei supporter del Grifone riportato dall'Ansa:

"L'assemblea è aperta a coloro che hanno a cuore le sorti del nostro amato Grifone, di fronte a una situazione ormai non più sostenibile. Insieme tracceremo la strada che non potrà che avere altro obiettivo che l'uscita di scena dell'attuale proprietario. Chiediamo infine a tutti i tesserati del Genoa Cfc di evitare tassativamente qualsivoglia dichiarazione diretta alla tifoseria e di pensare a svolgere il lavoro, per il quale sono profumatamente pagati, in maniera professionale e a raggiungere al più presto l'unico triste traguardo raggiungibile. Appuntamento a giovedì, perché il Genoa non si fermerà al sig. Preziosi, merita persone più degne del suo blasone e della sua storia".