Chelsea-Roma è stata la partita dei tabù infranti. Come è noto, Edin Dzeko al suo nono tentativo si è sbloccato, trovando i suoi primi due gol contro la squadra londinese. Doppia "prima volta" anche per Kolarov che in dieci precedenti non aveva mai segnato ai 'Blues' e non aveva mai fatto gol e assist nella stessa partita di Champions League. Quella di 'Stamford Bridge' è stata anche una grande prova di squadra, come testimoniano alcuni dati riportati da Opta. Dal 2004 in poi, solo in due occasioni la Roma aveva fatto registrare un possesso palla superiore al 60%: nel 2010 contro il Cluj e nel 2015 contro il Bate Borisov. Il Chelsea, invece, non subiva tre gol in casa dall'aprile del 2014 (1-3 dell'Atletico) e non subiva almeno sette tiri in porta in casa dallo stesso match. La Roma ha subito gol nelle ultime 23 trasferte di Champions: è forse questo l'unico dato negativo del match.