«L'arbitro deve avere il coraggio di fischiare quel rigore contro il Barcellona». Così Edin Dzeko ha commentato a caldo la mancata concessione del penalty da parte di Makkelie. L'operato dell'olandese non è piaciuto a nessuno, in Italia e all'estero. Anche la stampa spagnola ha puntato il dito contro l'arbitro poliziotto, elogiando invece la prestazione della Roma. Il commento più duro arriva da As che titola: «Mancano i rigori, abbondano i gol». Il quotidiano di Madrid parla di risultato bugiardo e di una partita equilibrata, indirizzata dagli errori arbitrali e da tre gol praticamente regalati al Barça. Marca ha elogiato Di Francesco per la compattezza dei reparti e sottolineato l'ottima prova di De Rossi prima dello sfortunato autogol: «è stato l'estensione in campo del suo allenatore, dando un'organizzazione precisa a tutta la squadra». Per El Mundo Deportivo, il migliore in campo è stato Alisson. Autore di una prestazione meno brillante del solito, il brasiliano ha convinto la critica catalana: «Il portiere cercato dal Real ha dimostrato il suo valore, facendo capire perché viene considerato uno dei migliori nel suo ruolo». 

Il quotidiano ha poi esaltato la prestazione collettiva della Roma. «Il pressing alto ha dato molto fastidio al Barcellona. La Roma ha giocato in appena venti metri, con i reparti molto stretti e ha creato problemi a Valverde nella prima parte. È un grande merito segnare quattro gol ad una squadra italiana che ha difeso molto bene, però il Barça non ha mostrato la freschezza e la qualità delle altre partite e dovrà recuperarle in fretta». Sulla stessa lunghezza d'onda anche Sport. «La gara di andata ha dato ragione a Valverde: la Roma è un rivale molto più pericoloso di quanto si potesse pronosticare. La partita del Camp Nou l'ha penalizzata eccessivamente. Meritava un premio maggiore perché ha giocato una partita coraggiosa e sfrontata, con un ottimo piano tattico».