La pesante sconfitta contro il Real Madrid non è andata giù ai tifosi della Juventus. Dominatrice in Serie A, come spesso accade la squadra bianconera ha incassato una delusione a livello internazionale che non è stata digerita da molti sostenitori juventini. La riprova arriva da un tweet di Massimiliano Allegri pubblicato nella notte, dopo la disfatta per 0-3. "Capisco la delusione. È giusta. Ma io faccio fatica a rimproverare una squadra che ci ha provato, contro i migliori al mondo. Nello sport e nella vita c'è chi dimostra di essere più bravo: lo si applaude, e si continua a lavorare per diventare come lui. Ora rialziamoci in fretta!". Un messaggio che ha suscitato le reazioni più disparate. Alcuni hanno puntato il dito contro la società "la colpa è di chi non spende i soldi e pensa a chiudere il bilancio in positivo", altri contro Paulo Dybala "gli serve un po' di... tribuna" oppure "Ed una bella plusvalenza a giugno così ti compri un giocatore da Champions,lui non ha il carattere da campione!". Molti hanno però accusato il tecnico toscano per la formazione schierata "il 4-4-2 contro il Real in casa non si può", "sei un maestro della tattica, uguale a quella di Cardiff! Speriamo che sia il tuo ultimo anno con noi! Siamo stanchi non ce la facciamo più! Sei diventato un disastro! Un testardo! Non sei più da #Juventus", "Cardiff non ti è servita da lezione, centrocampo a 2 di nuovo e Barzagli di nuovo titolare", "dimettiti".