E se a riposare, questa volta, fossero Dzeko e Nainggolan? Non ci sarebbe da stupirsi. Soprattutto considerando come, fin qui, Eusebio Di Francesco ha gestito la sua rosa. Ovvero dando una o più chance a tutti, al motto che il turnover può solo portare vantaggi, consentendo a qualsiasi giocatore di poter tirare il fiato quando ne ha bisogno. Ora non vogliamo dire che Dzeko e Nainggolan abbiano bisogno di riposare. Soprattutto l'attaccante sta dimostrando una condizione al disopra di qualsiasi imbecille, ma è anche vero che fin qui i due hanno giocato quasi sempre. E allora,quale migliore partita di quella contro il Crotone, con tutto il rispetto della squadra calabrese, per consentire al bosniaco di non rischiare nulla in vista di Bologna e Chelsea? In più ci sono altre due considerazioni da fare. La prima è che Dzeko a Torino è andato in campo dopo aver trascorso una mattinata alle prese con problemi di stomaco. La seconda è che Di Francesco ora ha di nuovo a disposizione sia Defrel che Schick, con il primo che, nel caso, sarebbe favorito per giocare, visto che le confidenze che filtrano da Trigoria lo indicano in una condizione migliore dato che il ceco è sì recuperato, ma ancora lontano dal suo top.

LE MOSSE A CENTROCAMPO

Oltre a Dzeko, potrebbe toccare pure a Nainggolan rimanere a guardare. Finora la cresta belga le ha giocate tutte a eccezione della partita di Benevento. Quindi non è da escludere che, nella rotazione dei centrocampisti, Radja si metta seduto in panchina dando spazio a centrocampo a Pellegrini. Un centrocampo, oltretutto, che potrebbe riservare un'ulteriore novità, cioè il ritorno di Gonalons nel ruolo di centrale dei centrali con De Rossi di nuovo a riposo. Il biondo di Ostia non ha certo recuperato la sua migliore condizione,lo ha dimostrato anche nella trasferta di Torino, un turno di riposo e una serie di allenamenti potrebbero solo consentirgli di tornare al meglio in vista delle successive due partite che, almeno sulla carta, sembrano decisamente più impegnative. Il quartetto difensivo dovrebbe essere lo stesso visto contro i granata. Difficile che Karsdorp venga schierato dall'inizio, anche se non è da escludere che, risultato permettendo, possa andare in campo nel corso della sfida contro la squadra di Nicola. Fazio e Manolas per ora non sono ancora disponibili. Per l'argentino c'è una speranza che possa farcela per la gara contro il Bologna di sabato prossimo, mentre per Manolas i tempi di recupero al momento sono più lunghi. Oltre all'eventuale turno di riposo per Dzeko, novità sono previste anche per i due esterni d'attacco. Perotti tornerà titolare sulla fascia sinistra, a meno che Di Francesco non confermi El Shaarawy e allora l'argentino si sposterebbe a destra. Dove, però, potrebbe essere proposto dall'inizio il turco Under. Senza dimenticare che in quella posizione il tecnico ha fatto vedere di non avere paura nel dare fiducia a Gerson.