La firma di Cristiano Ronaldo con la Juventus non altera la sua situazione nei confronti del fisco spagnolo. Questo fa sapere José María Mollinedo, segretario generale dell'Unione dei Tecnici del Ministero delle Finanze intervistato da Europa Press. La notizia è stata rilanciata anche dal quotidiano Marca: "La firma di Ronaldo con la Juventus non cambierà i problemi con il tesoro. In caso di condanna per frode fiscale, potrebbe essere attivata un'ordinanza di detenzione o un accordo di assistenza giudiziaria che consiste nel pagamento di una multa. Il pagamento del capitale degli interessi doveva essere fatto già qualche mese fa, o almeno doveva essere garantito". Il suo approdo in Italia non servirà all'asso portoghese per gettarsi alle spalle i suoi problemi col fisco.