Dai poco meno di tremila romanisti presenti a Barcellona, agli oltre 30mila che questa sera popoleranno gli spalti dell'Olimpico per assistere alla sfida con la Fiorentina. Dopo il beffardo ko del Camp Nou, la Roma è chiamata al successo interno per mantenere il terzo posto e tenere a distanza le inseguitrici. Fischio d'inizio fissato alle ore 18 per una sfida che, in linea con la media stagionale, vedrà lo stadio con molti spazi vuoti. Simbolo di un calcio italiano che ha perso gran parte del suo appeal, attirando con frequenza assidua i soliti noti e riempiendo gli stadi soltanto in occasione di sfide da dentro o fuori oppure in presenza di squadre blasonate. Al netto delle sacrosante discussioni in merito all'elevato costo dei biglietti e ad impianti non all'altezza di molti colleghi europei, e non solo.

Un Roma-Fiorentina con oltre 5mila spettatori in più rispetto alla passata stagione – numeri viziati dalla protesta della Curva Sud contro le barriere – che simboleggerà anche l'incontro tra le ultime squadre in cui ha militato Davide Astori, capitano viola tragicamente scomparso un mese or sono il cui ricordo contraddistinguerà il prepartita e soprattutto il tredicesimo minuto, come avvenuto nelle precedenti gare del club fiorentino. Esaurite in ogni ordine di posto la Curva Sud Centrale, Laterale e la Curva Nord, sono ancora a disposizione – fino ad un'ora dal fischio d'inizio – i tagliandi per tutti gli altri settori, con la promozione dedicata agli studenti che ha consentito l'acquisto di un biglietto di Curva Nord a soli 10 euro, facendo registrare il tutto esaurito nel settore. Prevista inoltre la presenza di circa duecento tifosi viola nel Distinto Nord lato Monte Mario. Una sfida che coinciderà anche con lo spostamento de La Magica Land – villaggio dedicato ai tifosi giallorossi - in Piazza del Foro Italico, a causa dei lavori per gli Internazionali di tennis. Circa 30mila per spingere la Roma al successo, prima del tutto esaurito che sarà registrato in occasione del ritorno dei quarti di Champions League con il Barcellona. Prima però c'è una Fiorentina da battere per continuare la corsa al terzo posto, prima di proiettarsi sulla supersfida europea.

Verso il Derby

Nella mattina di ieri è iniziata la vendita per il derby in programma domenica 15 aprile (ore 20.45). Tanti gli abbonati che hanno confermato la loro presenza, usufruendo della prelazione che terminerà alle 20 di lunedì prima di lasciar spazio alla vendita libera che prenderà il via alle 10 di martedì. Registrate alcune file presso le ricevitorie Listicket abilitate, con una serie di problematiche ai terminali che hanno rallentato la vendita dei posti in Tribuna Monte Mario. A disposizione infatti i tagliandi per Curva Sud Centrale e Laterale – esclusivamente per i possessori di un abbonamento di Curva Sud/Nord – Distinti Sud e Monte Mario lato Sud, disponibile per gli abbonati di Tribuna.