Manca sempre meno a Juventus-Roma, in programma domani alle 20.45 all'Allianz Stadium. Alla vigilia dell'incontro, Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa, dando alcune indicazioni importanti sul recupero degli infortunati e sulla formazione, ma non solo. 

INFORTUNATI E FORMAZIONE

"Gli acciaccati sono Buffon e De Sciglio, Mandzukic e Cuadrado verranno valutati oggi. Potrebbero essere a disposizione. La squadra sta crescendo. In testa ho 6/10 della squadra da schierare in campo, poi valuteremo bene oggi. Di Francesco sta dando equilibrio ad un ambiente difficile e sta trasmettendo le sue qualità alla squadra. In trasferta non sono mai andati sotto, parlano i numeri sulla qualità dei giallorossi. Dybala? E' tornato al gol, siamo tutti felici perché è un patrimonio della società. Nel 2017 ha giocato più di tutti, se ogni tanto resta in panchina non succede nulla. L'importante è che torni ad essere il vero Dybala. Tra i sei che ho scelto ci sono Higuain, Benatia, Chiellini e Alex Sandro, devo valutare se giocare con due o tre uomini a centrocampo, dipenderà da Mandzukic e Cuadrado. Il colombiano terzino può essere una soluzione".

LA FORZA DELLA ROMA E SCHICK

"La Roma ultimamente è sempre stata, insieme al Napoli, la nostra antagonista. E' una squadra molto fisica, che ha tecnica, abile nelle ripartenze. E' per forza tra le favorite per lo Scudetto e, secondo me, è più favorita delle altre. Le grandi gare sono sempre equilibrate, sarà così anche domani. Grande rispetto per la Roma, i numeri non sono casuali. Hanno subìto solo dieci gol, solamente tre fuori casa. Rimpianto Schick? La società ha fatto un mercato importante, non ho rimpianti. Ho una squadra forte, la Roma non è da meno perché potenzialmente ha gli stessi punti nostri".