Tutto scontato. Almeno così è se vi pare. Nel senso che gli undici giallorossi che domani sera giocheranno all'Allianz Stadium contro la Juventus, sembrano essere già scritti. Con un turnover, questa volta al contrario, che prevederebbe l'inserimento di nove giocatori diversi rispetto a quelli visti in campo in Coppa Italia. Unici confermati El Shaarawy e Strootman. Il resto tutto cambiato. La difesa per intero (meglio) con Florenzi e Kolarov sulle fasce, Manolas e Fazio centrali, De Rossi e Nainggolan in mezzo al campo, Perotti e Dzeko in avanti a completare il tridente.

Ma siamo davvero sicuri che sarà così? Non sappiamo voi, ma a noi sembra tutto un po' troppo scontato. Nella passata stagione, Spalletti stupì inserendo a Torino contro la Juventus il brasiliano Gerson come esterno destro offensivo, «per limitare Alex Sandro» spiegò nel dopo partita, dopo averlo sostituito alla fine del primo tempo per poi non riprenderlo più in considerazione. Ieri Gerson attraverso il match program della società, ha ricordato l'esperienza della passata stagione: «Un anno fa non ero nella condizione ideale, non ero presente con la testa, facevo cose in campo in cui non mi riconoscevo, faticavo sotto tutti i punti di vista. Non mi aspettavo di giocare, è stata una sorpresa, ho sbagliato io, dovevo farmi trovare pronto. Ora lo sono, grazie a Di Francesco».

Stavolta però difficilmente la sorpresa sarà il brasiliano, visto in Coppa Italia nel ruolo di intermedio di centrocampo. No, stavolta il giocatore che Di Francesco potrebbe schierare a sorpresa, sembra essere Lorenzo Pellegrini. In campo da titolare al posto di Strootman. È una considerazione figlia legittima del fatto che il giovane centrocampista cresciuto a Trigoria, è rimasto in panchina nella partita di coppa contro il Torino. Con l'olandese in campo con tanto di fascia di capitano al braccio. Potrebbe essere stata un'indicazione anche in vista della gara contro i bianconeri. Di Francesco continua ad avere grande fiducia in Pellegrini, da lui lanciato e cresciuto quando entrambi vestivano i colori del Sassuolo. Pellegrini potrebbe andare a completare il centrocampo con i rientranti De Rossi e Nainggolan, proprio sul campo di quella Juventus che l'estate scorsa gli aveva mandato inequivocabili segnali di gradimento. Segnali peraltro che non si sono esauriti, anche se il ragazzo vuole giocare e affermarsi con la maglia della sua Roma. È un'idea quella di vederlo titolare a Torino, ma è un'idea su cui sta riflettendo Di Francesco, anche se Strootman rimane comunque il favorito.