E' tutto pronto per Chievo-Roma. A meno di un'ora dal fischio d'inizio, Maxime Gonalons ha parlato ai microfoni di 'Premium Sport'

Sei sempre più importante grazie alle rotazioni del mister?
L'allenatore insiste molto su questi concetti, si affida a tutta la rosa. Lavoriamo in allenamento su principi tattici molto precisi e abbiamo bisogno di tutti. Sappiamo che abbiamo iniziato bene la stagione, ma dobbiamo continuare così.

Cosa può dare in più Schick?
Debutterà è molto giovane e forte. Viene da una grande stagione con la Sampdoria. Ha grande potenziale e potrà aiutare molto la squadra. Ha avuto qualche problema, ma lo vediamo bene in allenamento. Mi auguro possa segnare perché gli attaccanti vivono per il gol.

GONALONS A ROMA TV

Complicato ripartire dopo la qualificazione?
Veniamo da una partita bella e importante, ma oggi siamo concentrati sul campionato. E' sempre difficile passare da una competizione all'altra, ma siamo preparati e pronti. Il nostro obiettivo è cominciare bene la partita.

Cosa pensi di Juve-Inter?
Abbiamo visto la gara in hotel. E' un risultato importante e l'obiettivo di oggi è vincere per avvicinarci ancora di più alla vetta.

Cosa c'è da temere tatticamente?
Dobbiamo prestare la massima attenzione a questa squadra che ce la metterà tutta. E' un avversario forte fisicamente che ci costringerà ad una battaglia fisica. Ci vorrà molta attenzione anche sulle seconde palle.

GONALONS A SKY SPORT

Dopo l'impresa in Champions, vi aspettate una Roma più competitiva in campionato?
Credo che Il bilancio sia positivo nonostante le due sconfitte, la concorrenza è agguerrita, perché e chi ci è davanti perde pochi punti. Dobbiamo restare il più possibile vicini e vedere a fine stagione cosa succederà.

Ti aspettavi di giocare di più? In casa del Chelsea è stata la tua miglior partita? I tifosi hanno visto il miglior Gonalons?
A Londra probabilmente è stata la mia miglior partita, è vero. Mi sento sempre più a mio agio nella squadra. Rispetto al Lione c'è sicuramente più tattica e ancora non si è visto il vero Gonalons. Però mi sento sempre meglio e lavoro tanto per aiutare la squadra.