Una sfida a suon di gol, questo è Chievo-Roma. Sono quindici i precedenti tra le due squadre al Bentegodi, nel corso dei quali sono state messe a segno 46 reti, praticamente tre a partita. Quattordici solo negli ultimi due incroci fra giallorossi e gialloblù: il 6 gennaio 2016, con Rudi Garcia in panchina, finì 3-3; il 20 maggio scorso, alla penultima di campionato, la Roma vinse 5-3.

Match pirotecnici, dunque, anche se in ben tre occasioni si sono conclusi a reti bianche. La Roma dovrà però fare attenzione, dato che nelle ultime tredici trasferte solo in due circostanze ha subìto due gol nel primo tempo: contro la Fiorentina in questo campionato e proprio in occasione dell'ultimo confronto con il Chievo.

La solidità della squadra di Maran in casa è testimoniata dal fatto che in questa stagione ha perso solo una volta tra le mura amiche, il 27 agosto scorso, dopodiché ha ottenuto tre vittorie e due pareggi. Nei quindici confronti passati, però, solo una volta i veneti hanno battuto la Roma, che al Bentegodi hanno collezionato sei successi e otto pareggi. Nelle ultime otto sfide di Serie A con il Chievo, la Roma è rimasta imbattuta (sei vittorie e due pareggi).

I rossoblù evocano ricordi speciali per due giallorossi: Stephan El Shaarawy e Patrik Schick. Il Faraone ha fatto il suo esordio in Serie A contro il Chievo nel dicembre 2008 e nelle ultime due sfide gli ha segnato tre gol. Il ceco, nell'unica gara giocata al Bentegodi contro i clivensi, è andato a segno, con la maglia della Sampdoria, proprio nel mese di dicembre.