Alisson Becker, portiere del Liverpool e della nazionale brasiliana, ha parlato in un'intervista a FourFourTwo dei motivi per i quali ha scelto di trasferirsi ai Reds, dopo aver disputato una grande stagione con la maglia della Roma. Queste le sue parole:

"Ho scelto il Liverpool per gli stessi motivi per cui avevo scelto la Roma quando ho lasciato il Brasile, considerandola come la mossa migliore per la mia carriera. Il Chelsea stava cambiando l'allenatore e non giocava in Champions. Ho anche sempre ammirato la storia del Liverpool, è una società che ha vinto cinque coppe europee. Volevo far parte di quella storia. Ho sfiorato la Champions con la Roma e sto lavorando duro per provare a farlo col Liverpool. Cosa è la vita se non lottare per i propri sogni? Io sogno la Champions".

"Karius? Ho sofferto nel vedere ciò che gli è successo, sarebbe potuto accadere a chiunque. Anche quando la mia squadra segna dopo un grosso errore commesso dal mio collega in partita, provo qualcosa di diverso. Non lo festeggio come farei con un altro gol, so cosa passa per la mente di un portiere in quei momenti".