Giovanni Malagò, presidente del Coni, è intervenuto a margine dell'evento per la presentazione di Race for the Cure 2019. Parlando del nuovo Stadio della Roma ha detto: "Serve una data certa per la costruzione". Ecco le sue dichiarazioni:

"Sapete cosa penso dello Stadio della Roma, come di quello della Lazio o di altri club. Lo Stadio della Roma rientra in situazioni analoghe a quello di San Siro, di Cagliari o di Firenze, Bologna o Verona. Ci sono amministrazioni comunali che pongono meno vincoli o ci sono progetti meno complessi e si taglia prima il traguardo. Ma se si procede alla spicciolata vedete che c'è chi ci ha messo poco tempo come la Juventus, con la trasformazione del Delle Alpi, e chi ci ha messo 20 anni come a Udine. Io dico che è indispensabile l'obbligatorietà di date certe. In questo l'unica garanzia può essere la candidatura dell'Europeo 2020-28 perché lì non si scappa: le opere o le realizzi o non le realizzi, le metti nel dossier o non le metti nel dossier. In tanti, anche legittimamente, se la prendono comoda poi succede che cambiano le amministrazioni, cambiano le proprietà di una società e poi le cose finiscono impantanate.