Al termine della vittoria per 3-1 arrivata contro l'Empoli, l'allenatore della Roma Primavera Alberto De Rossi ha parlato ai microfoni di Roma Tv. Queste le sue parole.

Tanto cuore, la reazione è stata importante.
"Soprattutto sono felicissimo perché la reazione l'hanno avuta quelli che sono entrati, per un allenatore è fondamentale. Chi è entrato ha fatto la differenza, sono molto soddisfatto".

Questa vittoria è il modo giusto per ritrovare il gioco di inizio campionato?
"Ho detto ai ragazzi di non pensare a quello che è stato 4 mesi fa, viviamo il presente che è stato abbastanza duro con i ragazzi, perché hanno sempre fatto la prestazione ma non sempre sono arrivati i punti che secondo me meritavamo. Devo dire che la reazione è stata molto positiva, dobbiamo vedere anche gli avversari: l'Empoli non occupa le prime posizioni ma è un'ottima squadra, è una scuola, è un settore giovanile che funziona da anni e si vede quando ci giochi contro. Nei primi 20 minuti abbiamo avuto difficoltà ad accorciare: noi giochiamo un gioco di pressing continuo, loro ci mandavano fuori giri. Poi la squadra si è accorciata molto, ha fatto bene, sono moderatamente soddisfatto del primo tempo. Poi è successo tutto nella ripresa, però devo sottolineare la prestazione dell'Empoli che è una grandissima squadra".

Campionato competitivo, il prossimo appuntamento sarà contro la Sampdoria seconda in classifica.
"Sono contento di vedere un campionato molto competitivo, stiamo arrivando al livello degli adulti dove ogni partita è una battaglia e nessun risultato è scontato. Ciò è importante intanto per la crescita dei ragazzi ma poi anche per il pathos, le partite sono tutte molto equilibrate, abbiamo fatto risultato a Cagliari, anche se all'ultimo minuto, meritando ampiamente: sembrava avessimo fatto poco invece oggi il Cagliari ha vinto a Ferrara. Sono veramente contento di vedere il campionato davvero cresciuto".