Vince, al culmine di una partita ricca di emozioni, la Roma Under 17 del tecnico Francesco Baldini, 3-2 al Pescara a Trigoria. I giallorossi, dopo un avvio un po' contratto, trovano la meritata rete del vantaggio con Molinari che, al 13', approfitta della corta respinta del portiere biancazzurro Sorrentino, sul destro in diagonale di Barbarossa realizzando, con un potente piatto sinistro dal dischetto, il tap-in vincente. Al 22' i ragazzi di Baldini vanno vicinissimi alla rete del raddoppio: Parodi, dal lato corto destro dell'area di rigore avversaria, crossa al centro con il destro per Barbarossa che, posizionato nei pressi del vertice sinistro dell'area piccola biancazzurra, si coordina e, in mezza rovesciata, calcia a rete. La conclusione del numero 9 giallorosso, dopo aver rimbalzato a terra a pochi passi dalla linea di fondo, è miracolosamente deviata sulla traversa da Sorrentino, che si prende i primi applausi della sua gara.

UN PAREGGIO INATTESO - Proprio quando sembra che la Roma possa raddoppiare, il Pescara trova la rete dell'1-1 con il capitano, Festa, che, da due passi, realizza il tap-in vincente sulla corta respinta di un calcio di punizione calciato da Bregasi e respinto da Cardinali al 29'.La rete che consente ai giallorossi di andare all'intervallo in vantaggio la firma invece Bamba, al 37', sfruttando al meglio un ottimo suggerimento in area di rigore avversaria da parte di Silipo. Nella ripresa, dopo un iniziale tentativo dalla distanza da parte di Silipo, la Roma trova la rete del 3-1,ancora una volta, con Bamba che, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, approfitta dell'indecisione in presa di Sorrentino sul colpo di testa di Greco e, a un passo dalla linea di porta, sigla la sua doppietta. La gara, apparentemente in controllo dei giallorossi, si riapre al 6' della ripresa, quando il classe 2002 Napoletano, su invito dalla destra di Afri, approfitta del mal posizionamento della retroguardia giallorossa per infilare, con un piatto destro di prima intenzione, il portiere avversario, Cardinali, sotto la traversa. Nel finale di gara, dopo le consuete sostituzioni da ambo le parti, c'è tempo per l'espulsione del numero 10 giallorosso, Silipo, reo di aver commesso un fallo da dietro ai danni del subentrato Mammarella al 72' e, dopo una traversa e un palo colpiti da Greco nell'arco di due minuti in pieno recupero, per un altro cartellino rosso, stavolta all'indirizzo del numero 4 biancazzurro Mennillo, colpevole di aver rivolto qualche parola di troppo al direttore di gara. La Roma gestisce il finale, e centra così la sua terza vittoria in quattro giornate, lasciandosi alle spalle il mezzo passo falso commesso sette giorni fa in trasferta contro la Ternana, che trovò l'1-1 a un minuto dalla fine.