Hanno giocato tutti i romanisti convocati nelle nazionali giovanili scese in campo ieri. Due amichevoli, la più importante era quella dell'Under 19 di Bollini, che sta preparando la seconda fase di qualificazione all'Europeo, che sarà organizzata proprio in Italia, tra Abano Terme, Mogliano Veneto e Padova, dal 25 al 31 marzo.

Quella di ieri, contro la Svizzera, a Lecco era l'ultima amichevole prima delle gare ufficiali, ed è finita 0-0. I due romanisti convocati erano entrambi titolari: Alessio Riccardi con la maglia numero 11, Riccardo Calafiori con la 3, nel consueto ruolo di terzino sinistro.

Riccardi per lo staff delle nazionali giovanili è un attaccante: lo scorso anno Guidi, che lo convocava sotto età, lo schierava all'ala sinistra, quest'anno Bollini gioca con il 4-3-1-2, e lo utilizza come seconda punta, in mezzo a due talenti dell'Atalanta, il fantasista Cortinovis (che ha colpito una traversa al 25') e il centravanti Piccoli. Prestazione buona, per il romanista, che ha provato più l'assist che la conclusione personale, e che dopo 62' ha lasciato il posto al milanista Colombo.

Si è giocato tutti e 11 i cambi il tecnico azzurro, anche Calafiori è uscito al 62', per dare spazio all'atalantino Ruggeri: era la sua seconda partita sotto età con il gruppo dei 2001, visto il minutaggio sembra probabile che venga confermato anche per il girone. Gli altri 2002 hanno giocato un'amichevole con la Francia, al centro federale di Clairefontaine, con una formazione piuttosto sperimentale, perdendo 2-1.

Ciervo, all'esordio in azzurro, ha giocato titolare, con la maglia numero 11, a inizio ripresa sono subentrati Bove e Tripi, nel finale esordio anche per Astrologo. Oggi si concuderà il raduno a Coverciano dell'Under 17: all'ultimo momento è stato aggregato sotto età il terzino della Roma U16 Missori.