Una mezza dozzina di assenze, ma anche un avversario di metà classifica, per la Roma Primavera, che deve riscattare l'immeritata sconfitta di sabato nel derby: nell'anticipo del venerdì alle 14.30, in diretta su Roma Tv e SportItalia, i giallorossi sfideranno al Tre Fontane il Sassuolo.

La squadra di Francesco Turrini è nona in un girone da 16 squadre, con 10 punti in 9 partite: il trend però è positivo, visto che vengono da tre vittorie di fila, 2-1 al Pescara (penultimo), 4-3 in casa del Napoli (ultimo, e serissimo candidato alla retrocessione), e 5-1 alla Sampdoria, con tripletta della mezzala romena Marginean. Nel Sassuolo - rinforzato da un paio di 2000 presi a parametro zero da club falliti, come il regista Ghion, portato spesso in panchina in prima squadra, ex Parma, o l'attaccante ex Bari Manzari, trattato anche dalla Roma (che poi prese Buso dal Cesena) - l'elemento più interessante resta Giuseppe Aurelio, ex Bracciano, diventato bomber al Tor di Quinto, e laterale sinistro al Sassuolo, che lo prese per i Giovanissimi. L'ex Cesena Ahmetaj, altro classe 2000, consideratissimo dalle giovanili azzurre, è ormai scivolato in panchina.

Per sfidarli Alberto De Rossi dovrà schierare una formazione del tutto inedita, la prima con il senegalese Lamine Tall jr dal primo minuto in attacco, dopo i tre spezzoni con Inter (con assist), Atalanta (con gol, in rovesciata) e Lazio: il posto glielo ha lasciato Felipe Estrella Galeazzi, volato in Sudamerica perché convocato per la prima volta dalle nazionali giovanili del Brasile (nello specifico l'Under 20).

Mancherà anche Providence, fermato per precauzione dopo un affaticamento muscolare, come la mezzala Simonetti: in attacco rientrerà D'Orazio, l'altro posto dovrebbe toccare di nuovo a Zalewski. A meno che De Rossi, che dopo il derby aveva annunciato l'intenzione di passare dal 4-3-3 al 4-3-1-2, che sta provando da qualche settimana, non piazzi Riccardi come trequartista, rinforzando la mediana con uno tra Tripi e Sdaigui, entrati a 15' dalla fine a Formello.

Rispetto al derby rientrerà dalla squalifica Trasciani, mancheranno i due terzini: Calafiori, infortunato al collaterale, sarà sostituito da Semeraro, da valutare chi rimpiazzerà Parodi, espulso. Nigro, sostituto naturale, ha la febbre, in ballo Santese, Buttaro e Ndiaye. Tra i pali Zamarion: Cardinali era in Turchia con Fonseca.