La Roma Primavera perde 2-1 contro l'Inter nella Supercoppa di categoria. Queste le dichiarazioni dei protagonisti giallorossi nel postpartita:

DE ROSSI A SPORTITALIA

Potevate fare qualcosa di più nei 90 minuti?
"Sì, nella seconda parte del secondo tempo sembravamo più freschi, ma non abbiamo colto l'attimo. Ai supplementari è stato tutto un po' sbiadito, la stanchezza ha preso il sopravvento. Nelle difficoltà siamo stati bravi: è stata una bella partita, complimenti a entrambe le squadre".

C'è più amarezza per la sconfitta o consapevolezza di aver iniziato un nuovo percorso?
"Entrambe: l'amarezza quando perdi c'è, saremmo degli stupidi a non averla. Sapevamo a cosa andavamo incontro, iniziando un nuovo biennio. Speriamo l'anno prossimo di raccogliere i frutti, ma siamo competitivi anche così".

Quali giocatori di questa squadra possono andare in Serie A?
"Ce ne sono di interessanti: abbiamo giocatori di grande talento, Di Francesco ha già visto Antonucci e lo fa allenare in prima squadra. C'è una nidiata interessante. Siamo contenti, ora amareggiati, ma da questa partita è emerso che siamo competitivi anche quest'anno".

MEADOWS A ROMA TV

Partita equilibrata…
"Sì, molto equilibrata: abbiamo avuto tante occasioni, ma è mancata l'ultima spinta. Siamo soddisfatti della prestazione, peccato per la sconfitta".

Nel finale eravate un po' stanchi?
"Sì, 120 minuti sono tanti: la stanchezza si è sentita, ci è mancata la lucidità per portare a casa la vittoria. Dobbiamo rimboccarci le maniche e lavorare, la prossima sarà una sfida importantissima in campionato contro il Genoa. Peccato che ci sia sfuggito questo trofeo".