Riccardo Calafiori è stato inserito nella lista dei 60 migliori talenti nati nel 2002 stilata da The Guardian. Uno dei tre soli italiani presenti, gli altri sono Sebastiano Esposito dell'Inter e Manuel Gasparini dell'Udinese, il difensore giallorosso ha rischiato di dover appendere gli scarpini al chiodo dopo il brutto infortunio avuto lo scorso ottobre nella Uefa Youth League, dove si ruppe ogni legamento del ginocchio, il menisco e la capsula articolare. Come gesto di vicinanza Edin Dzeko, nella partita della prima squadra successiva, come esultanza per un gol ha mostrato la maglia proprio del classe 2002. Calafiori, che grazie al suo grande potenziale è diventato un giocatore assistito da Mino Raiola, ha cominciato con entusiasmo la sua riabilitazione ed è tornato in azione con la Primavera ad agosto 2019. Se riuscisse a dimostrare la stessa velocità e abilità nei passaggi che aveva prima dell'infortunio, potrebbe diventare nuovamente una delle migliori prospettive come terzino sinistro.