I ragazzi di Trigoria

I risultati del Settore Giovanile: tre pari e un ko

Dopo l'1-1 della Primavera con l'Inter, stesso risultato per l'U18 a Torino: non basta Francesco D'Alessio. Quattro punti per il Benevento a Trigoria: 2-2 dell'U15, colpaccio dell'U16

22 Marzo 2022 - 10:00

Poteva andare meglio il fine settimana delle giovanili giallorosse: dopo l'1-1 di sabato della Primavera contro l'Inter ne arriva uno anche per l'Under 18, nel recupero della gara con il Torino, prevista per dicembre, e rinviata tra molte polemiche (i granata avevano vari giocatori in Primavera, i romani sul posto rimasero molto sorpresi nello scoprire che la neve dei giorni scorsi era stata tolta per tempo dai campi di calcetto, e non da quello a 11). Un pari che cambia poco per la squadra di Scurto, reduce da 4 vittorie di fila, e comunque prima da sola: il Torino di Antonino Asta schierava anche il pezzo migliore del vivaio, Aaron Ciammaglichella, centrocampista classe 2005 di origine etiope, che ha già 13 presenze in Primavera, l'ultima proprio sabato. Succede tutto nei primi minuti: la Roma parte forte, crea due occasioni con Joao Costa e Pisilli, schierato fantasista nel 4-3-1-2, ma al 5' va sotto, colpo di testa di D'Agostino. E già al 10' arriva il pareggio, con un diagonale di Francesco D'Alessio.

La doppia sfida

Era partita forte anche la prima sfida di Trigoria, quella dell'U15, con la Roma avanti dopo neppure 20": retropassaggio per il portiere che sbaglia il controllo con i piedi, De Caro in pressione mette in rete. Dopo 10' il pareggio: filtrante di Sasso per De Stefano, che controlla e scavalca il portiere Stomeo. Tre minuti e il risultato è ribaltato: ancora assist di Sasso, sinistro vincente del terzino Cerciello. La reazione della Roma tarda ad arrivare, un destro di De Caro in mischia, ribattuto, una punizione di Panico che sorvola la traversa. Dopo l'intervallo ci sono Di Nunzio e Coletta, punti fermi della squadra, al posto di Lulli e Troiani, al 9' Scacchi al posto di Malafronte. E la squadra reagisce: due occasioni per De Caro, due parate di Nunziante, la seconda un mezzo miracolo. A 2' dalla fine Borrelli mette giù Coletta in area: lo stesso numero 17 va alla battuta, tiro incrociato e angolatissimo, il portiere intuisce ma non ci arriva, 2-2. Il Benevento potrebbe riportarsi avanti con De Stefano, da fuori, Stomeo si distende e mette in angolo.

Parte bene anche l'U16, ma non segna: Litti colpisce la base del palo (esterno) su punizione, come Ragone, 2' dopo, di testa. A sorpresa, al 14', Benevento avanti con Bisogno, che si ritrova davanti a De Franceschi, ed è bravo ad aggirarlo con palla incollata al piede. Eletto salva sulla linea un tiro del capitano, Tumminelli, poi espulso per fallo di reazione. A 2' dalla fine Carfora al tiro, gran parata di De Franceschi, vanificata da Fierro, che mette in rete la ribattuta. Ancora Carfora pericoloso nel recupero, Mirra lo stende al limite per evitare lo 0-3, la Roma chiude in 9. Nel posticipo di ieri pallonetto di Modugno, servito da Piermattei, porta avanti la Roma, 1-1 del Frosinone con un pallonetto dell'ex Tor Tre Teste Callarà, dopo 40 metri palla al piede.

© RIPRODUZIONE RISERVATA