le parole

Mourinho: "La mia voglia di vincere non andrà mai via"

Il tecnico giallorosso: "Proverò con tutto me stesso a portare altri trofei a Roma. Totti è sempre stato e sarà sempre un simbolo dei giallorossi"

José Mourinho sulla panchina della Roma

José Mourinho sulla panchina della Roma ((As Roma via Getty Images))

La Redazione
30 Settembre 2022 - 09:30

José Mourinho, tecnico giallorosso, in vista della sfida tra Roma e Inter in programma domani a San Siro, alle 18, ha rilasciato una intervista alla Gazzetta dello Sport, ripercorrendo tutti i periodi più importanti della sua carriera. Di seguito le sue parole.

Quale è secondo lei il trofeo con più valore nella sua carriera?
"Per me è impossibile scegliere. Ogni vittoria è speciale e ogni trofeo unico a suo modo".

Che ne pensa di un possibile ritorno di Totti in società?
"Per me non esiste questo problema. Francesco è sempre stato e sempre sarà un simbolo della Roma qualsiasi cosa succeda e indipendentemente da quello che deciderà di fare nella sua vita".

Ci sono giocatori che si porterebbe ovunque?
"Non ho giocatori che vorrei sempre con me. Io sono affezionato a tutti quelli che ho avuto ai miei ordini, non soltanto ad alcuni".

quali sono le differenze tra Roma e Milano?
"Queste città sono i due centri nevralgici dell’Italia. Milano è il motore dell’economia del Paese, mentre Roma è il centro del potere politico e, si può dire, il museo all’aria aperta della storia italiana. Mi ritengo fortunato ad avere avuto la possibilità di vivere in entrambe le città".

Ha allenato in tantissimi stadi caldissimi: dal Do Dragao allo Stamford Bridge, passando per San Siro e Santiago Bernabeu, dall’Old Trafford fino all’Olimpico e al Tottenham Hotspur Stadium.
"Tutti questi stadi mi evocano ricordi molto intensi e molto belli. D’altronde, ognuno custodisce pagine importanti della mia carriera".

Che ne pensa della rivalità cittadina contro la Lazio?
"Ho vissuto in altre città in cui esisteva una forte rivalità fra due o anche più club. Sono abituato, non ci faccio caso".

È pronto a vincere ancora con la Roma?
"Ci proverò con tutto me stesso".

Setubal per lei è la città più bella al mondo?
"Certo, assolutamente. A chi non c’è stato, consiglierei di andare a trascorrervi un fine settimana per godersi tutto".

Nonostante l'età ha ancora voglia di vincere?
"La mia voglia di vincere non andrà mai via".

© RIPRODUZIONE RISERVATA