Dopo un avvio di stagione un po' complicato la Roma di Paulo Fonseca ha trovato una buona continuità di gioco e di risultato. Stiamo vivendo una stagione calcistica insolita, dove molte regole possono decadere, ma non manca certo l'impegno delle squadre per onorare il campionato di massima divisione. Tra queste squadre la formazione giallorossa, al pari del Napoli, della stessa Atalanta e dell'Inter, pur incontrando qualche piccolo problema, è stata capace di correggere prontamente il tiro. Sono arrivate quindi quattro vittorie su cinque risultati utili, segno che la stagione della Roma è solo partita con un piccolo ritardo.

Il segreto di Fonseca e una ritrovata coesione di gioco e di prestazioni

Merito di un gruppo che ha saputo costruire la sua identità di gioco e che ha trovato nelle giocate di Mkhitaryan e Pedro la sua arma vincente. Naturalmente per il proseguo della stagione servirà altro, come i gol di Dzeko, come le giocate di tutto il gruppo, ma il valore mostrato fin qui da questi due trequartisti ha portato la squadra di Fonseca fuori dalla zona grigia in cui sembrava potesse finire. Sono arrivate le vittorie in Europa League, in un gruppo sulla carta facile, ma come dimostrato nelle passate stagioni, non bisogna mai sottovalutare gli impegni in campo europeo.

La Roma quest'anno punta a riconquistare la testa della classifica, dove la lotta per un piazzamento Champions passa dalle sfide con Atalanta, Inter, Juventus, Lazio e il ritrovato Napoli di Gattuso. Come si nota da queste premesse, sarà una stagione importante e costruttiva per il circuito delle quote e scommesse Serie A con una stagione che fin dalle prime battute ha mostrato risultati imprevedibili e capovolgimenti di fronte nei minuti di recupero. Non a caso i pronostici sono diventati sempre più complicati da indovinare, sia per le big, sia per le squadre in lotta per la salvezza.

Finora il cammino della Roma è stato già più che buono, visto che a pari merito di Lazio, Napoli e Atalanta, il calendario nelle prime uscite non aveva certo favorito la formazione giallorossa. Senza contare i cali di prestazione di certi giocatori, l'indisponibilità ad esempio di un talento come quello di Zaniolo, oltre alle problematiche legate alla situazione sanitaria che ha investito tutto il mondo sportivo professionistico.

I prossimi impegni tra campionato ed Europa League

La Roma però ha già affrontato partite di un certo coefficiente di difficoltà, come quella contro la Juventus, uscendo imbattuta, mentre nelle prossime gare affronterà proprio il Napoli in trasferta al San Paolo, così come a seguire ci saranno altre gare impegnative contro il Sassuolo di De Zerbi, il Bologna dell'ex Sinisa Mihajlovic e un Torino alla caccia di punti preziosi per risalire la china. Del resto quello che ha evidenziato questo scorcio di stagione è che non ci sono più piccole squadre in questo campionato di serie A. La Juventus ha incontrato molta resistenza contro Crotone e soprattutto con il Verona di Juric, il Sassuolo potrebbe essere la nuova rivelazione, mentre lo Spezia al primo anno in serie A ha già mostrato di essere una squadra vera e capace di giocarsela con le big. C'è poi da capire come le sette squadre impegnate nelle competizioni europee di Champions ed Europa League saranno capaci di far ruotare la rosa e di ottenere il massimo su ambo i fronti. La Roma per il momento ha dimostrato di essere tornata in lizza per competere con le favorite per il titolo di quest'anno, fino a prova contraria.