Elisabetta Bavagnoli, allenatrice della Roma Femminile, ha rilasciato delle dichiarazioni a Roma Tv, a margine della sconfitta all'esordio in Serie A.

Debutto positivo al di là del risultato, la Roma ha fatto la partita...
La gara l'abbiamo fatta noi. Abbiamo regalato tanto, tanti errori individuali, forse abbiamo accusato l'esordio. Però eravamo preparate bene e a volte non ci si spiega alcuni meccanismi ed errori. Mi è piaciuto atteggiamento di secondo tempo. Avviamo provato a recuperare e forse avremmo meritato qualcosa in più e l'autogol non ha aiutato. Valutiamo gli errori commessi e ricominciamo.

Sassuolo molto cinico ed equilibrato, giallorosse molto aggressive in avanti
Noi vogliamo sempre aggredire. Cerchiamo di recuperare subito palla. Oggi l'abbiamo persa un po' troppo facilmente anche quando potevamo gestirla meglio. Mi assumo io la responsabilità di queste cose. Dobbiamo migliorare nel palleggio e  nella gestione perché alla fine abbiamo fatto la partita e l'avevamo quasi ripresa. C'è mancato poco.

Grande carattere
Non era facile. Credo che sia un gruppo di atlete giovani e di talento come hanno dimostrato. Insieme alle altre di  maggiore esperienza, hanno messo in luce il carattere recuperando la partita e non era facile. Soprattutto nel primo tempo, ci si poteva anche demoralizzare invece sono rientrate nel modo giusto. Rifletteremo sugli errori commessi.

Vi è mancato qualcosa nell'ultimo passaggio?
Questi sono errori commessi non tanto individuali, è uno sport di squadra, si sbaglia tutti insieme. Sono però quelle scelte che si possono fare in maniera diversa e noi spesso le abbiamo sbagliate non riuscendo a finalizzare quanto costruito. Il passaggio troppo lungo o il non calciare mai con la porta libera è stata un'idea, una soluzione che non c'ha fatto concretizzare.