Mission impossible, o quasi. Oggi alle 12.30 la Roma Femminile affronta la Juventus a Torino nella decima giornata di campionato. Le giallorosse stanno vivendo un dei peggiori momenti da quando esiste la squadra, al settimo posto in campionato dopo il pareggio casalingo contro la Florentia. Dall'altra parte le bianconere che vengono da undici vittorie consecutive, sono ancora imbattute in questo campionato e che in settimana hanno messo paura al Lione dei record in Champions League (pur perdendo nel finale). E c'è altro. I precedenti dicono tre vittorie a zero per la squadra di Rita Guarino con nove gol subiti e zero segnati dalle giallorosse. La Roma scende in campo per rialzare la testa, ribaltare i numeri e magari sfruttare un minimo la stanchezza che l'impegno europeo può aver causato alle campionesse d'Italia. Lo fa con la rosa al completo, eccezion fatta chiaramente per Greggi che ieri ha ricominciato a correre. Non è da questa partita che si deve pretendere un completo riscatto dai tanti problemi visti fino a oggi, ma di certo dalle giallorosse ci si aspetta una reazione d'orgoglio nel tentativo di migliorare la più che negativa posizione in classifica.
Per farlo Bavagnoli potrebbe optare per una formazione simile a quella vista contro la Florentia al Tre Fontane, con Andressa al posto di Bernauer in mediana. Con la grande prova della scorsa settimana Ceasar si è riguadagnata la titolarità tra i pali, alle spalle della linea a quattro con Soffia (favorita su Erzen), Swaby, Pettenuzzo e capitan Bartoli. Oltre alla rientrante Andressa, a centrocampo Giugliano e una tra Hegerberg e Ciccotti. Da vedere quali saranno le scelte in attacco, con Serturini (nettamente la più in forma) sulla sinistra, Bonfantini favorita a destra e Lazaro centravanti, nonostante il terribile errore commesso a porta vuota contro la Florentia la scorsa settimana.

«Abbiamo lavorato bene»

Proprio dalla carenza di efficacia offensiva nasce buona parte dei problemi delle giallorosse. L'allenatrice Bavagnoli questo lo sa e in settimana ha lavorato con la squadra per correre ai ripari: «In settimana abbiamo avuto un confronto importante, analizzando tutto con un grande senso di responsabilità», ha dichiarato la coach al sito ufficiale del club. Di fronte, c'è la squadra che sta dominando ormai da anni il campionato: «Abbiamo lavorato bene, dobbiamo affrontarle con la voglia di riuscire a concretizzare meglio la nostra mole di lavoro. Conosciamo la loro forza, hanno fatto la storia negli ultimi anni. Le mie ragazze risponderanno sul campo».