Tutte pronte, comincia il Mondiale delle Azzurre. Oggi l'Italia Femminile fa il suo esordio a Francia 2019, vent'anni dopo l'ultima partecipazione alla rassegna iridata. Le ragazze di Milena Bertolini sfidano l'Australia alle 13.00 a Valenciennes. Imbattute nei 90' nel 2019, affrontano subito quello che, ranking alla mano, è l'avversario più insidioso del Girone C, composto anche dal Brasile e dalla Giamaica delle romaniste Swaby e Carter.

A proposito di romaniste, il capitano della Roma Femminile Elisa Bartoli si conferma un pilastro della Nazionale. Il terzino sinistro dovrebbe partire titolare nella formazione scelta da Bertolini. Nel percorso di avvicinamento al Mondiale la selezionatrice ha variato tra un 4-3-3 e un 4-4-2, con quest'ultimo che dovrebbe essere il modulo scelto per la gara d'esordio. Coppia di centrali difensivi composta da Gama-Linari e Guagni sulla fascia opposta a Bartoli. Mediana composta da Galli, Giugliano, Cernoia e Bonansea, alle spalle della coppia d'attacco Mauro-Girelli. Vanno in panchina Pipitone (secondo portiere) e Serturini, pronta a incidere da subentrata con la sua velocità.

«L'Australia è una squadra molto forte - ha detto Bertolini in conferenza stampa - Hanno grande fisicità e intensità di gioco che fanno la differenza». L'Italia, che punta a superare il girone, scenderà in campo senza alcun timore reverenziale davanti ai quasi 18mila dello Stade du Hainaut: «Il nostro movimento è cresciuto e le australiane non ci sottovaluteranno. Scenderemo in campo per conquistare i tre punti. Oltre al risultato mi interessa la prestazione delle ragazze, sarà importante far vedere un bel calcio ed esprimere una buona qualità di gioco». L'esordio delle Azzurre sarà visibile su Rai 2 e su Sky Sport Mondiali.