Cominciamo. Oggi la Roma Femminile fa un altro passo verso la nuova stagione: alle 9 di questa mattina le giallorosse partiranno dal Centro di Preparazione Olimpica Giulio Onesti alla volta del Terminillo. Fino al 30 luglio le giallorosse lavoreranno nella fase decisiva della loro preparazione, sfruttando le strutture dell'impianto Enrico Leoncini in provincia di Rieti. Sarà il primo ritiro guidato da Alessandro Spugna che ha già avuto modo di dirigere le sue ragazze in tre sedute di allenamento (due ieri e una giovedì). Non mancherà di certo il supporto della Head of Women's Football Betty Bavagnoli, responsabile del settore femminile e colei che che ha dato vita, forma e risultati a questa squadra. L'organico a disposizione del tecnico ex Empoli è stato però rinforzato in maniera attenta e precisa, probabilmente come mai prima d'ora, e certamente gran merito per questo va dato proprio a Bavagnoli, subito calata nella sua nuova veste da dirigente. Gli arrivi di Glionna, Di Guglielmo (la prima un esterno offensivo, l'altra difensivo, entrambe già allenate dall'allenatore giallorosso in Toscana) e Pirone (esperta punta centrale ex Sassuolo), garantiscono alternative alla squadra e solidità ai rispettivi reparti.

Convocate e assenti

Sono 22 le giocatrici convocate per il ritiro. Chiaramente, oltre ai nuovi innesti già citati non mancheranno i capisaldi che hanno reso la Roma una realtà importante del calcio femminile in Italia. C'è capitan Bartoli, come Elena Linari e Annamaria Serturini, ma anche Soffia, Bernauer e Pettenuzzo, fresche di rinnovo in giallorosso. A loro si aggiungono, tra le altre, anche delle nuove e giovani leve aggregate per la preparazione: Gallazzi, classe 2003 arrivata dall'Inter e il portiere 2004 Gilardi dal Brescia. Tornando ai nuovi innesti, non va dimenticata Thaisa Moreno: non è stata chiamata perché si attende vengano soddisfatte le pratiche burocratiche per il passaggio dal Real Madrid, ma ciò non toglie la qualità che potrà dare al centrocampo romanista pur subentrando dopo il ritiro. Mancano anche Andressa (impegnata con il Brasile alle Olimpiadi di Tokyo 2020) e Lazaro. La spagnola, risultata positiva al Covid-19, è in isolamento e ripeterà il tampone nei prossimi giorni.

Il programma

Come ogni ritiro c'è una parola d'ordine: doppia seduta. Spugna sfrutterà questi giorni per dare solidità alla condizione della sua squadra per una stagione che si prospetta promettente, ma sarà una settimana utile anche a rafforzare i meccanismi del passato e crearne di nuovi. Oggi è il giorno in cui si comincia davvero: destinazione Terminillo, per una Roma ancora più grande.