Su 1750 inglesi sono poco meno di 200 quelli realmente "attenzionati" dalla Questura. Sarà certamente una giornata ad alta tensione quella di oggi nella Capitale. Le misure di sicurezza sono state oggetto del tavolo tecnico, presieduto dal Questore Guido Marino, durante il quale è stata illustrata la pianificazione dei servizi di ordine pubblico.

Presenti per la gara tra Roma e Chelsea, rappresentanti dell'ambasciata inglese e 3 esponenti della "Metropolitan Police" del Regno Unito, che collabora con la polizia italiana. Nella prima fase della riunione, insieme alla polizia inglese, è stata affrontata l'analisi del rischio della gara, mediante l'incrocio delle informazioni delle due polizie, in cui sono emersi i seguenti elementi sensibili: sono 1750 i biglietti venduti dal Chelsea. I tagliandi saranno distribuiti dai responsabili della biglietteria della squadra ospite, presso l'Hotel Palatino.

Sarebbero apparentemente 40 i supporters inglesi a rischio, ai quali si aggiungono altri 100/150 tifosi che potrebbero fornire un "supporto"in caso di incidenti. I restanti tifosi, circa 1500, non sono considerati pericolosi, e vengono definiti rispettosi delle normative del paese che li ospita. Vengono segnalati dalle autorità inglesi possibili eccessi nel consumo di alcol, che potrebbero causare momenti di tensione.

Ben 39, i tifosi del Chelsea sottoposti al Daspo, e che quindi non possono assistere alla partita, ma che comunque non sono segnalati in Italia. Il piano di sicurezza, varato dal Questore di Roma, prevede controlli presso gli aeroporti, le stazioni ferroviarie e nei tradizionali luoghi di ritrovo, nelle aree del centro storico della capitale.

Per la giornata odierna è previsto il presidio e controllo del territorio nell'area del centro nelle prime ore del mattino, per poi spostarsi con servizi di intensità crescente nell'area dello stadio, per la gestione dell'afflusso e del deflusso dei tifosi. Una particolare attenzione è stata richiesta alla Polizia di Roma Capitale nella gestione dei contatti con i locali pubblici, per evitare la somministrazione di alcolici a persone già in stato di ebbrezza.

Infine uno sguardo alla Viabilità. Nell'area del Foro Italico scatteranno le consuete chiusure al traffico, già a partire dalle ore 13. Dalla stessa ora, a piazzale delle Canestre, divieto di sosta per il raduno dei tifosi inglesi. Per raggiungere lo stadio con i mezzi pubblici: tram 2, bus 23, 31, 32, 69, 70, 200, 201, 226, 280, 301, 446, 628, 910, 911 e i notturni n24 e n25