la conferenza

Fonseca: "Dispiace per Maradona, oggi un giorno triste. Col Cluj sarà dura"

L'allenatore giallorosso in conferenza stampa: "Giocherà Calafiori, ci fidiamo di lui. Domani vediamo il modulo con cui andremo in campo. Non voglio cambiare molto"

, di LaPresse

, di LaPresse

La Redazione
25 Novembre 2020 - 19:47

L'allenatore giallorosso Paulo Fonseca parla in conferenza stampa alla vigilia della sfida di Europa League contro il Cluj in trasferta. Ecco le sue dichiarazioni a poco più di 24 ore dalla sfida. Con lui in conferenza anche il centrocampista Amadou Diawara.

Prima di iniziare, il tecnico giallorosso ha mandato un messaggio per la scomparsa di Maradona: "Ho ricevuto la notizia su Maradona. Mi dispiace tantissimo che il nostro maggior idolo nel calcio sia morto. Oggi è un giorno triste per tutti gli amanti di questo sport".

Sui difensori.
"Vediamo come andrà in questi giorni. Ho fiducia di recuperare per Napoli Ibanez, Mancini e Smalling".

Giocherà a tre o a quattro?
"Possiamo giocare con due sistemi, io però non voglio cambiare molto. In questo momento è vero che come difensore abbiamo solo Juan Jesus, abbiamo Cristante che ha giocato tante volte in questa posizione e può farlo. Vediamo domani".

La Roma è la squadra che gioca meglio in Italia?
"Non devo essere io a fare questa valutazione. Stiamo giocando bene e stiamo vincendo, questa è la cosa più importante. Ma non devo essere io a dire questo".

Ci incuriosiva la parabola di Spinazzola. È diventato probabilmente con Theo Hernandez il più forte terzino sinistro della serie A, pur essendo destro di piede. E non è comune per un esterno basso. E come alternativa ha un ragazzo ancora tutto da scoprire, Calafiori. Come pensa di poter gestire le energie nel ruolo dovendo giocare nove partite in 27 giorni?
"Domani giocherà Calafiori. Io sto pensando solo alla partita di domani. E vero che Spinazzola sta giocando sempre molto bene, ma in questo momento è importante gestire i giocatori che hanno giocato di più, così domani farò giocare un giovane in cui abbiamo totale fiducia".

La Roma è favorita domani?
"La favorita la decide il campo. Questa questione non è importante prima per me, vediamo quello che siamo in grado di fare sul campo. Domani sarà una partita molto difficile. Loro in casa sono molto forti, vogliono dimostrare di essere più forti di quello che hanno dimostrato a Roma. Sarà una partita totalmente diversa e sono sicuro che sarà molto difficile per noi".

Preoccupato per le assenze dei centrali?
"Normale essere preoccupato se mancano cinque difensori, ma questo non può essere una scusa. Abbiamo una squadra pronta per affrontare una squadra forte come il Cluj e per provare a vincere questa partita. Non voglio scuse per queste assenze".

© RIPRODUZIONE RISERVATA