Alla vigilia della sfida di Europa League contro il CSKA Sofia, il tecnico della Roma Paulo Fonseca ha risposto alle domande dei giornalisti in conferenza stampa. Queste le sue parole.

Può giocare Borja Mayoral dal primo minuto?
"Sì, gioca Borja"

In difesa troppi gol subiti, deriva solo dall'assenza di Smalling?
"Come sapete Chris è importante per noi ma non ha un'implicazione diretta sulla prestazione difensiva della squadra, quando prendiamo gol non bisogna parlare solo dei difensori. I tre ragazzi che hanno giocato finora hanno fatto bene, non è giusto fare il collegamento con Smalling. Lui è un grande difensore ma gli altri hanno giocato bene".

A che punto è l'inserimento di Borja Mayoral? Lo considera adatto al suo gioco o può giocare in altre posizioni d'attacco?
"Borja è un attaccante, giocherà sempre come attaccante. E' un giovane che ha bisogno di adattarsi, aveva giocato sempre in una realtà diversa e ha bisogno di adattarsi. Ma devo dire che ha lavorato durante la partita contro loo Young Boys, era una partita difficile su un campo in sintetico, difficile. Ho fiducia in Borja, ha bisogno di tempo per adattarsi".

Con casi di Covid in quasi ogni squadra, il calcio non dovrebbe riflettere su una riduzione delle partite?
"E' una situazione complicata. Ogni squadra è rigorosa in questo momento. Ho fiducia nelle autorità, prenderanno le migliori decisioni per il calcio. Spero che non si cambi niente, penso che per un campionato più giusto sia meglio rimanere così, ma ho fiducia nelle autorità e sono sicuro che prenderanno le decisioni migliori".

Giocherà Smalling dall'inizio o rivedremo Fazio e Juan Jesus?
"Smalling giocherà dall'inizio".

La classifica tra le ultime 5 giornate dello scorso campionato e l'inizio di questa stagione dice che Roma e Milan sono davanti a tutte con 31 punti. Trova ingenerose le critiche nei suoi confronti?
"La risposta è nella domanda. Voglio solo dire che sono focalizzato sul mio lavoro".

I pericoli corsi da calcio d'angolo sono un problema dei singoli o di marcatura?
"Il Milan è una squadra fortissima dalle palle ferme e noi abbiamo concesso due o tre occasioni. Non è una questione di struttura, possiamo fare meglio. La squadra ha dimostrato di essere sempre o quasi sempre sicura sulle palle ferme. Non sono preoccupato".

Contro il Milan un'altra rimonta. Cosa si può fare per migliorare l'approccio?
"Quello che è importante è vedere una squadra in fiducia che ha fatto una buona partita contro il Milan. Dobbiamo migliorare per non prendere gol contro questo tipo di squadre con cui è difficile rimontare. Non siamo scesi bene in campo, abbiamo preso gol subito e anche all'inizio della ripresa. Non può succedere, dobbiamo stare più attenti all'inizio della partita perché può diventare difficile, ma la squadra ha dimostrato grande carattere e fiducia e ha fatto una buona partita".

Il primo gol di Ibrahimovic è arrivato perché si guardava la palla e non l'uomo. State lavorando su questo? Quanto è difficile correggere questi errori?
"Il controllo della profondità è uno degli aspetti su cui lavoriamo di più difensivamente. E' stata una situazione in cui sono usciti veloci, non c'era pressione sulla palla. Dobbiamo migliorare il controllo della profondità ma ci lavoriamo tanto e continueremo a farlo perché è una parte importante della nostra difesa. Durante la partita il Milan non ha giocato come fa normalmente, perché hanno giocato quasi sempre in profondità e a parte uno o due momenti abbiamo sempre controllato bene la profondità mantenendo la squadra compatta e corta. E' vero però che in uno o due momenti non l'abbiamo controllata bene".

Quale può essere l'insidia contro il CSKA?
"Per me è importante avere l'atteggiamento giusto. E' vero che nelle ultime partite questa squadra non ha avuto un andamento regolare, ma ha battuto il Basilea che è fortissima. Abbiamo visto una squadra forte fisicamente, che vuole la palla. Sono una squadra profonda che ama l'uno contro uno. Però hanno cambiato l'allenatore e non sappiamo cosa può succedere. Quello che abbiamo visto nelle altre partite è una squadra con molti punti positivi, dobbiamo avere concentrazione e un atteggiamento giusto per non lasciarli giocare e avere fiducia".