Un portiere. Un esterno basso. Un centrale difensivo. Un centrocampista. Un attaccante. È il mercato dei sogni di Tiago Pinto, un pokerissimo di acquisti da mettere a disposizione di Mourinho per la prima stagione del tecnico portoghese sulla panchina della Roma. Certo, un conto è dirlo, tutta un'altra storia è farlo. Soprattutto in un mercato dove vendere, quindi incassare, è un'impresa che oggi come oggi sembra ai confini della realtà. La conseguenza è che non si muove una foglia. Anche se Mourinho pare che telefoni a destra e sinistra per mettere in discesa il lavoro di Tiago Pinto, almeno per quel che riguarda gli acquisti. Vediamo allora, ruolo per ruolo, quello che pare bollire in casa romanista.

Portiere

È la priorità delle priorità. Perché anche i più buonisti hanno dovuto prendere atto di come, negli ultimi due anni, la Roma in mezzo ai pali un problema lo ha avuto. Se oggi si dovesse puntare un euro sul nuovo numero uno giallorosso, la quota più bassa sarebbe fatta per il portoghese Rui Patricio, in scadenza di contratto tra un anno con i Wolverahmpton. Ma il fatto che finora il nome del titolare della nazionale portoghese, sia rimasto solo un'ipotesi, conferma come la Roma stia pensando a qualcosa d'altro. Compreso un colpo di quelli che fanno il botto. Cioè Donnarumma. E' un obiettivo oltre i confini della realtà, ma ci sono alcuni aspetti che possono alimentarlo. Intanto il cartellino è a costo zero, commissioni a parte che comunque non sarebbero basse. Prenderlo, poi, costituirebbe un investimento considerando qualità ed età. Nel senso che tra tre, quattro anni, se si decidesse di rivenderlo garantirebbe un incasso di decine di milioni che andrebbero a coprire e superare quello che si sarebbe speso per commissioni e stipendio del ragazzo. Oggi come oggi Donnarumma rimane una suggestione, ma se non dovesse trovare un club che gli garantisce di giocare la Champions... In alternativa l'altro nome importante che circola, è quello del polacco Szczesny che da queste parti conosciamo bene. Si sussurra, senza conferme però, di un possibile scambio con Florenzi.