L'affare Politano-Spinazzola rischia seriamente di saltare. Dopo la trattativa lampo che nel giro di 48 ore aveva portato i due giocatori rispettivamente a Roma e Milano per svolgere le visite mediche di routine, Roma e Inter si sono improvvisamente allontanate, e ora l'accordo è sempre più lontano. 

Dopo lo stop avvenuto nella serata di ieri, e dopo che la Roma ha negato in mattinata gli ulteriori controlli medici cui Spinazzola avrebbe dovuto sottoporsi per volere dell'Inter, il clima tra le parti si è fatto sempre più teso. Il motivo è il repentino ripensamento della società nerazzurra (nella persona di Marotta) sulla formula dell'operazione: non più prestito con obbligo, ma prestito con diritto di riscatto. La Roma, forte dell'accordo chiuso con Ausilio sul riscatto obbligatorio, è risultata irremovibile, e ora l'affare è a un passo dal saltare. 

I giallorossi stanno provando a intavolare una trattativa per Politano senza includere Spinazzola, tramite la formula di un prestito secco con diritto di riscatto, ma sembrano esserci pochi margini di manovra.