Lovren può attendere. E diciamo così con la ragionevole certezza che il difensore croato del Liverpool sia la carta di riserva che Gianluca Petrachi si è lasciato per l'ormai datata questione del difensore centrale che manca, come ieri ha ribadito ancora Paulo Fonseca. Lovren può attendere anche perché il ds giallorosso è intenzionato a percorrere un'altra strada. Che, come quella per Rugani (il giocatore ha detto alla Juve che se non lo cedono alla Roma rimarrà in bianconero), porta a Torino. In una sede ben conosciuta al ds romanista, cioè quella del Torino. Dove non mancano i centrali difensivi conosciuti a Petrachi. In particolare tre: Lyanco, Izzo e Nkoulou. Dunque: il primo, valutazione a parte, ha già detto no alla Roma, conseguenza di alcuni screzi tra i suoi procuratori e il club giallorosso nel gennaio scorso; il secondo, Cairo lo valuta uno sproposito, come dire non lo vendo, figurarsi poi alla Roma. Quindi: Nkoulou, ventinove anni, camerunense, destro, contratto in scadenza il trenta giugno 2021. Ipotesi supportata pure dal fatto che ieri, a Torino, è stato avvistato il procuratore del giocatore, Maxime Nana, manager con cui Petrachi può vantare ottimi rapporti.

nkoulou chiede la cessione

Nana è stato nella sede granata dicendo che il suo giocatore considera chiusa la sua esperienza nel regno sabaudo e che vuole essere ceduto. La risposta di Cairo e discepoli è stata che prima di venerdì prossimo non se ne parla neppure, visto che giovedì i granata voleranno in Inghilterra per la sfida di ritorno del play off di Europa League contro il Wolverhampton dove saranno chiamati a fare un'impresa per poter continuare a sognare in Europa. La dirigenza dei granata ha pure aggiunto che se ne potrebbe discutere, a parte che monsieur Nana si ripresenti con un'offerta non inferiore ai venti milioni di euro. Che non sono certo pochi per un giocatore vicino alla trentina, ma che ha le caratteristiche, esperienza, anticipo e velocità, che Fonseca ha richiesto per il difensore che gli serve per completare il suo pacchetto difensivo. Si può magari trattare un po' la cifra, provando a cercare una formula favorevole per il pagamento. Magari sfruttando anche il cash che sarà incassato per la cessione di Defrel alla Samp che, tra prestito e riscatto, garantirà una quindicina di milioni.