Rick Karsdorp, terzino giallorosso in prestito secco al Feyenoord, ha rilasciato un'intervista al sito "voetbalprimeur.nl" in cui racconta il suo poco fortunato periodo romano: "Lì vieni lasciato molto da solo. Alcuni ragazzi camminano cinque minuti prima dell'inizio dell'allenamento, mentre altri hanno già trascorso due ore in palestra. Ci sono allenamenti in cui non parli con nessuno, ognuno fa le proprie cose. Quando ero alla Roma ero davvero scioccato. È questa l'atmosfera? L'Olanda mi piace di più, perché mi sta meglio. Ci sono un po' di risate nello spogliatoio. Devo avere una buona atmosfera attorno, quindi qui mi sento bene. Non avevo fiducia in me stesso alla Roma durante la preparazione. La partenza? Un peso mi è subito caduto dalle spalle, tutta la tensione è scomparsa quando ho saputo che sarei potuto partire. Ma dopo ho giocato due grandi amichevoli, così bene che ho pensato: non è che vogliono trattenermi?".