Difensore centrale, attaccante (dello stesso valore di Edin Dzeko) e cessioni. Lungo queste tre direttrici, il mercato della Roma prova a muovere passi concreti per regalare a Paulo Fonseca una rosa il più possibile conforme alle idee tattiche dell'allenatore portoghese, che ha ribadito anche di recente l'urgenza di ricevere un centrale esperto e non lento. Dejan Lovren è uno degli obiettivi più concreti in questo momento, ma risponde solamente a uno di questi requisiti, quello dell'esperienza maturata nel corso di una carriera caratterizzata anche da diversi infortuni. Escluso dalla lista dei convocati del Liverpool per la Supercoppa Europea contro il Chelsea (oggi alle 21) per un'influenza dal sapore diplomatico, il trentenne croato ha saltato tutte e tre le gare ufficiali disputate in stagione dalla squadra di Klopp che ormai dallo scorso anno ha iniziato a non contare più sull'ex Southampton.

Nonostante ciò, la valutazione dei Reds non è ancora scesa dai venti milioni di euro, anche se nelle scorse ore il club inglese ha aperto alla possibilità di arrivare a questa cifra tramite i bonus, con una parte fissa da sedici milioni. Resta, però, una distanza importante rispetto alla valutazione fatta dalla Roma che, invece, lo valuta solo in prestito ma ha incassato con favore la disponibilità del giocatore a ridursi in maniera sostanziosa l'attuale ingaggio da 6 milioni di sterline. Sullo sfondo resta la pista che conduce a Daniele Rugani, anche se non c'è ancora una vera trattativa. La Juve, che non ha ricevuto offerte formali dalla Roma, ragiona su un prestito a 5 milioni e un riscatto a 20-25, ma vorrebbe vincolarlo a condizioni raggiungibili abbastanza agevolmente. L'ultima idea riguarda giallorossa riguarda invece Izzo.

All'attacco

Con i bianconeri resta in piedi anche l'ipotesi Gonzalo Higuain, che però per dare concreti segnali di apertura all'addio si aspetta una buonuscita importante. Mauro Icardi ormai da qualche giorno ha mentalmente iniziato a preparare i bagagli per lasciare Milano. La sua destinazione preferita resta proprio la Juve che, forte di un accordo raggiunto già da tempo sulla base di otto milioni a stagione con Wanda Nara (che continua a parlare anche con le altre pretendenti in Italia e all'estero), spera di poter lanciare l'affondo decisivo con l'Inter, ma solo dopo aver ceduto Paulo Dybala e Mario Mandzukic. I nerazzurri, dal canto loro, continuano a valutare l'argentino 70 milioni e preferirebbero cedere il giocatore alla Roma piuttosto che andare a rinforzare due concorrenti dirette come bianconeri e Napoli. Gli azzurri sono ancora alle prese con il caso Milik. L'attaccante polacco ha chiesto 3,5 milioni di euro per rinnovare l'attuale contratto da 2,5 con scadenza 30 giugno 2021. In presenza di un'offerta da 40-50 milioni di euro, l'ex Ajax potrebbe lasciare il club azzurro e non è escluso che anche la Roma possa farci un pensierino a seconda di come andrà a finire il gioco a incastri che comprende anche Dzeko, Dybala, Higuain e Icardi. Mentre da Trigoria hanno respinto un'offensiva del Bayern su Ünder.

Sirene francesi

Al pari delle altre società, la Roma aspetta novità dalle cessioni per poter operare con maggiore autonomia sul mercato in entrata. Dalla Francia giungono nuove conferme sull'interessamento del Monaco per Nzonzi. Il club del Principato è disposto a prendere il calciatore a titolo definitivo, fissando però il tetto massimo a 15 milioni, a fronte di una richiesta fissata a 20. Ci sono poi da verificare le intenzioni dell'ex Siviglia che sin qui ha fatto sapere di poter considerare anche un prestito, a patto che l'offerta arrivi da una squadra dei maggiori campionati europei che disputi la prossima Champions, tipo il Lione e il Galatasaray, tornato prepotentemente alla carica nei giorni scorsi. I media francesi parlano poi di Gonalons come piano B dei monegaschi, ma l'ex capitano del Lione piace anche a Bordeaux e Lille. In attacco è ancora tutto fermo sul fronte Cagliari-Defrel (il francese piace però a Bologna, Genoa e Sampdoria), mentre per Schick si è per ora raffreddata la pista che conduce al Borussia Dortmund in prestito.