Pranzo con Giuseppe Riso, procuratore di Frattesi (Cristante e Mancini). Una chiacchierata con Pablo Longoria e Javier Ribalta, rispettivamente presidente e direttore sportivo del Marsiglia, obiettivo concretizzare qualche altra cessione al club francese. Contatto con Jorge Mendes, motivo la necessità, piuttosto impellente, del Valencia di monetizzare la cessione dell'attaccante portoghese Goncalo Guedes, assistito da Mendes che un certo peso nelle vicende del club spagnolo ce l'ha (ha appena sistemato lì in panchina Rino Gattuso). Dire che per Tiago Pinto, ieri, a Milano, è stata una giornata intensa ci sembra veramente il minimo. Del resto il solo fatto che il ds romanista fosse partito, era già un'indicazione che qualcosa sarebbe successa. E' stato così.

Cominciamo da quello che a noi risulta a prova di smentita. Ovvero il pranzo con Beppe Riso. Al centro della discussione, tra una portata e l'altra, il futuro di Davide Frattesi ormai chiaro obiettivo della Roma per la prossima stagione per confezionare un centrocampo più a immagine e somiglianza di Mou. Il ragazzo, lo ha fatto sapere già da tempo, è più che disponibile a tornare a Trigoria. E per il centrocampista, nel corso del pranzo, è stato trovato l'accordo per un contratto quinquennale a una cifra (a salire) da un milione e mezzo netto a stagione più una serie di bonus legati a obiettivi di squadra e personali. Ora, grazie anche al lavoro che farà Riso, si dovrà trovare l'accordo con il Sassuolo a cifre inferiori rispetto ai trenta milioni che continua a chiedere il club emiliano. La Roma è pronta, considerando il trenta per cento che gli spetta da contratto, ad arrivare a una cifra, compreso il cartellino di un giovane, ad arrivare a diciotto milioni. A questa cifra il Sassuolo continua a dire no. A meno che, almeno per quello che sappiamo noi, il giovane da inserire non sia Bove con la formula del riscatto e controriscatto. Nei prossimi giorni, forse già oggi anche se Pinto è segnalato di ritorno a Roma, ci sarà un nuovo contatto con il Sassuolo con l'obiettivo di chiudere una trattativa che, viste le premesse cioè la volontà del giocatore, sembra destinata a concludersi con la fumata bianca.

Passiamo a Goncalo Guedes. Che, poi, è la vera novità di giornata, anche se in un recente passato, l'attaccante portoghese era stato già indicato come possibile rinforzo per il reparto offensivo. I fatti: nella mattinata di ieri in un crescendo che banalmente si può definire rossiniano, è filtrata la notizia di un incontro a Milano di Pinto con il Valencia per trattare il cartellino che il club spagnolo valuta quaranta milioni. Apriti cielo e per certi versi si può pure capire. Dalla Spagna sono cominciate ad arrivare notizie di una trattativa avanzata con la Roma che aveva offerto venti milioni più i cartellini di Carles Perez (pronto ad andare al Valencia) e Villar per una valutazione complessiva da trentacinque milioni. A noi, però, questa trattativa c'è stata smentita in maniera piuttosto chiara. Magari, però, le cose sono andate in una maniera diversa.

Ovvero che sia stato Jorge Mendes che, ripetiamo, ha molta voce in capitolo nel Valencia, a proporre il giocatore alla Roma sapendo che a Trigoria piace parecchio e spinto anche dalla necessità del club spagnolo di realizzare entro il trenta giugno un incasso di sessanta milioni con quaranta di plusvalenze (l'altro indiziato alla cessione è Soler che piace all'Atletico Madrid). A quaranta Guedes garantirebbe ventisette milioni di plusvalenza, insomma gran parte del lavoro sarebbe fatto. La Roma, però, almeno in questo momento, pur prendendo in considerazione la questione, non ha il cash per farla e, pure, ha un reparto offensivo da dove deve partire qualcuno per fare spazio al portoghese, El Shaarawy il primo nome che viene in mente, lasciando da parte la questione Zaniolo (anche perché Zaniolo a destra, Guedes a sinistra e Abraham al centro sarebbe davvero tanta roba). La nostra impressione, per chiudere, è che Guedes piace, ma è un'operazione che si potrà eventualmente fare più in là. Se il Valencia vuole attendere...