Per la fascia destra, Tiago Pinto ne ha presi in considerazione almeno una dozzina. Pur sapendo che non poteva permettersi offerte cash da effetti speciali e pure normali. Tra questi nomi presi in considerazione, c'è anche quello del danese Rasmus Kristensen, ventiquattro anni, cartellino del Salisburgo (leggasi Red Bull) fino al trenta giugno del duemilaventicinque. La Roma alla ricca società con le ali austriaca, ha chiesto il giocatore in prestito. La risposta è stata non se ne parla neppure, per prendere Kristensen c'è bisogno di una decina di milioni altrimenti amici come prima.
Che la Roma e Pinto in questo momento non abbiano i dieci milioni, è un dato di fatto certificato da tutta la dirigenza giallorossa. Allora l'unico modo per riuscire a trovare il cash, è provare a vendere qualche giocatore dell'attuale rosa. In particolare uno di quei giocatori che in questa prima metà della stagione è stato sempre, più o meno, spettatore. L'indiziato numero uno, in questo senso, è soprattutto Gonzalo Villar, ancora più di Amadou Diawara che giocherà la coppa d'Africa e quindi potrà tornare a disposizione presumibilmente non prima di febbraio. Per il centrocampista spagnolo si è fatto avanti il Valencia disposto però a prenderlo soltanto con la formula del prestito e diritto di riscatto. Formula che piace poco a Trigoria che per Villar, tra gennaio e giugno, conta di incassare una decina di milioni perché questa è la valutazione che la Roma fa del cartellino del centrocampista che fu preso dall'Elche per circa quattro milioni.
Tornando all'esterno destro (ruolo peraltro in cui potrà giocare Maitland-Niles che è a un passo dalla Roma), un altro nome che è stato accostato (in Inghilterra) alla squadra giallorssa, è quello del giovane inglese Charlie Wellens, diciannove anni, cartellino del Manchester United dove Mourinho, quando era ancora minorenne, lo fece allenare più di una volta con la prima squadra. Al momento, per quello che ci risulta, il ragazzo inglese, pur in scadenza nel giugno prossimo, non arriverà a Trigoria.
Un giocatore che, un po' a sorpresa, potrebbe rimanere alla Roma, è Borja Mayoral. Non solo perché la Fiorentina al momento non sembra intenzionata a prenderlo in prestito ma con obbligo di riscatto. Il secondo motivo è la partenza di Felix per la coppa d'Africa dove vestirà la maglia del Ghana. Il fatto che per un almeno un mese Mourinho dovrà fare a meno del suo giovane preferito, a Trigoria sta facendo maturare l'idea come ulteriore alternativa offensiva, di tenere fino a giugno, come da prestito scritto e pagato, Borya Mayoral. Le cose potrebbero subire un cambiamento se a partire fosse Carles Perez. L'esterno offensivo spagnolo ha ricevuto un'offerta dal Cadice per andare a chiudere la stagione in Liga. Difficile però che Roma e giocatore dicano sì.