le trattative

Mercato: Villar è in uscita, destinazione Spagna. La situazione

Il centrocampista pare destinato a tornare nella Liga. Il Valencia è pronto a prenderlo in prestito, ma la Roma vuole che sia inserito un obbligo di riscatto

Villar a Trigoria (As Roma via Getty Images)

Villar a Trigoria (As Roma via Getty Images)

14 Dicembre 2021 - 12:54

Acquisti. In chiave mercato non si parla che di eventuali, quanto necessari, peraltro, arrivi alla corte di Mou. Giustissimo. Ma se è vero come è vero che la regoletta dettata da Tiago Pinto su suggerimento della proprietà, è uno arriva, uno parte, chi è destinato a fare le valigie e a salutare? I sospettati non sono certo uno dei misteri di Fatima. Villar e Diawara a centrocampo, Reynolds nel reparto difensivo, (forse) Borja Mayoral in attacco. Tutto questo a giochi regolari. Perché se a Trigoria, da qui a fine gennaio, si dovesse presentare un club con un assegno con tanti zero per un Ibanez o un Veretout, allora il piano mercato potrebbe subire una notevole sterzata (pure in entrata ovviamente). Detto che a noi comunque sembra molto difficile che, almeno a gennaio, possa essere ceduto un pezzo importante, proviamo a vedere costa sta succedendo a proposito delle trattative in uscita. Che ci sono anche se non ne parla nessuno. Cominciamo con Gonzalo Villar che, pure ieri sera contro lo Spezia, è rimasto in panchina a guardare i compagni giocare e che continuerà a farlo anche nei centottanta minuti ufficiali (Atalanta in trasferta e Sampdoria all'Olimpico) che mancano alla chiusura dell'anno solare. Il ragazzo ha almeno un paio di offerte che gli sono arrivate dalla sua Spagna. Quella più credibile, è griffata Valencia. Cioè il club che quando la Roma prese lo spagnolo, rinunciò al suo diritto di acquisto di Villar. Si vede che ci hanno ripensato, perché ora lo vorrebbero portare al Mestalla. Il club spagnolo, però, come tanti altri, non naviga nell'oro e vorrebbe il giocatore in prestito, poi si vedrà. La Roma è disposta al prestito ma solo se accompagnato da un obbligo, a determinate condizioni, di acquisto. Ed è sulle determinate condizioni che i due club per ora non hanno trovato il punto d'incontro. In Spagna, poi, garantiscono che anche l'Atletico Madrid sarebbe interessato a Villar, ma per ora la squadra allenata da Simeone non ha fatto passi ufficiali.

L'altro in odore di partenza è Reynolds. Il ragazzo fin qui tutto è stato meno che un successo. Il campo non lo vede mai, il suo procuratore lo vorrebbe riportare (in prestito) negli Stati Uniti, pare in quei Dallas da cui è arrivato. La Roma non farà nessun tipo di opposizione. Se si potrà, si cercherà di salutare anche Diawara. Sul centrocampista si sarebbe di nuovo fatto vivo l'Eintracht Francoforte che lo voleva già l'estate scorsa. Cederlo per soldi è da escludere, ma una partenza in prestito con diritto di riscatto potrebbe materializzarsi. Infine c'è la questione Borja Mayoral. Tutte le voci di mercato lo danno in partenza, con il consenso del Real Madrid legittimo proprietario del cartellino, in direzione Fiorentina. Solo che Mayoral ha fatto sapere di non voler più andare in prestito, ma è pronto a fare le valigie soltanto a patto che il suo nuovo club lo compri, non tanto a gennaio, quanto nel giugno prossimo. In più nelle ultime due partite Mourinho lo ha schierato titolare. Vuoi vedere che alla fine lo spagnolo rimarrà in giallorosso?

© RIPRODUZIONE RISERVATA