Il Genoa chiude per Antonio Sanabria. Oggi all'Hotel Bulgari di Milano i rossoblù hanno incontrato l'intermediario della trattativa con il Betis (che è anche il procuratore di Piatek, ormai a un passo dal Milan) per definire i termini dell'accordo: prestito di 18 mesi con diritto di riscatto fissato a 22 milioni di euro.

Il 22enne paraguaiano ha trascorso due anni in giallorosso e nel luglio del 2016 il Betis ha acquisito la totale titolarità sul suo cartellino. I giallorossi però hanno diritto al 50% del corrispettivo incassato in caso di un'eventuale cessione. In questo caso dunque, se il Genoa dovesse riscattarlo nelle casse di Trigoria entrerebbero 11 milioni di euro. Venerdì l'attaccante, se l'operazione otterrà l'indispensabile ok della Roma, sosterrà le visite mediche, prima di sancire il suo ritorno in Serie A.