L'operazione che ha portato Tammy Abraham alla Roma ha sorpreso un po' tutti gli esperti di calciomercato per la portata così ampia in un momento storico difficile per le casse dei club. Per la società giallorossa, l'inglese è il secondo acquisto più costoso di sempre, alle spalle di Schick, che però non ha inciso a dovere nella storia recente del club, rimanendo un grande rimpianto di mercato. Ecco la top ten degli acquisti della storia della Roma.

1 - Patrik Schick
Acquistato dalla Sampdoria nell'estate 2018 per 42 milioni è il giocatore più costoso della storia del club. Deludente, però, rispetto alle aspettative il suo rendimento: per lui solo 8 reti in 58 presenze. Dal 2019 in poi il prestito al Lipsia e la cessione al Leverkusen.

2 - Tammy Abraham
Erede di Edin Dzeko, terzo miglior marcatore di sempre del club, l'attaccante inglese classe 1997 proveniente dal Chelsea è costato alla Roma 40 milioni a cui poi dovranno essere aggiunti dei bonus che potrebbero fare di lui l'acquisto più costoso di sempre nella storia della Roma.

3 - Gabriel Batistuta
L'attaccante argentino è stato acquistato dalla Fiorentina per 36,15 milioni di euro attuali: alla prima stagione, nel 2000-01, ha segnato 20 gol in 28 presenze in campionato. È risultato decisivo nella conquista del terzo scudetto, ritagliandosi così per sempre un ruolo nella storia del club.

4 - Antonio Cassano
Alla Roma è arrivato l'anno dopo lo scudetto del 2000-2001 dal Bari per 31 milioni: ha giocato in giallorosso per cinque anni, vincendo una Supercoppa, segnando 52 gol in 161 presenze, prima di approdare al Real Madrid.

5 - Leonardo Spinazzola
Nell'estate del 2019 la Roma lo ha acquistato dalla Juventus per 29.5 milioni: nonostante qualche infortunio di troppo, ha dimostrato anche negli ultimi Europei di essere uno degli esterni più forti in in circolazione.

6 - Steven Nzonzi
Il centrocampista francese, arrivato dal Siviglia da campione del Mondo, era stato voluto fortemente dal ds Monchi che per lui ha sborsato 26,65 milioni. In giallorosso solo una stagione deludente, in cui ha giocato 39 partite.

7 - Vincenzo Montella
È stato uno dei protagonisti dell'ultimo scudetto giallorosso: per lui 101 reti in 258 presenze e anche una Supercoppa vinta. Era arrivato nel 1999 dalla Sampdoria per quelli che oggi sono 25,82 milioni. Dopo la carriera da calciatore ha anche allenato la Roma.

8 - Javier Pastore
Nel 2018 il Psg lo cede alla Roma per 24.7 milioni, dove l'argentino voleva rilanciarsi con Di Francesco in panchina. Da quando è nella Capitale, però, gli infortuni hanno caratterizzato la sua permanenza in giallorosa (ha segnato solo 4 gol) ed è attualmente finito nella lista degli esuberi.

9 - Juan Iturbe
Acquistato per 24.5 milioni dopo una grande stagione con l'Hellas Verona e strappato alla Juventus di Conte, il paraguaiano era partito bene ma si è poi perso, anche a causa di un infortunio. Il ricordo più dolce un gol nel derby del maggio 2015, vinto nel finale grazie al colpo di testa di Yanga Mbiwa e valso la qualificazione in Champions. Oggi è un giocatore dell'Aris Salonicco, in Grecia.

10 - Pau Lopez
Proveniente dal Real Betis, in due stagioni non ha sempre mostrato continuità e sicurezza: per lui sono stati spesi 23.5 milioni. Ora è in prestito al Marsiglia, che potrebbe riscattarlo a fine stagione per 12 milioni.