Stephan El Shaarawy ha parlato ai microfoni di Sky Sport a due giorni da Napoli-Roma. Ecco le sue dichiarazioni:

Che momento stai vivendo?
"Un momento sicuramente positivo, posso fare meglio dal punto di vista realizzativo ma è un momento buono a parte il passo falso contro la Spal. Vincere aiuta a trovar fiducia, siamo soddisfatti di quanto abbiamo fatto in Champions, adesso dobbiamo ripeterlo in campionato".

Dal flop con la Spal alla partita quasi perfetta con il Cska… 
"Abbiamo analizzato gli errori commessi contro la Spal, potevamo sfruttare meglio le occasioni che abbiamo creato. La partita l'abbiamo fatta noi, soprattutto nel primo tempo, ma non abbiamo concretizzato. E' stato un passo falso in un periodo buono, dobbiamo ripartire da Napoli, una partita molto difficile".

L'intesa con Dzeko migliora?
"Sì, sta migliorando così come con gli altri attaccanti. C'è intesa, gioco e manovra. Dobbiamo continuare su questa strada, si è vista anche in Champions la quantità di passaggi sul primo gol, è un dato positivo che ci fa ben sperare".

I tre giocatori più forti con cui hai giocato in carriera…
"Dico Ibrahimovic al Milan, giocatore pazzesco, completo per forza fisica e tecnica. Francesco Totti qui alla Roma e Pirlo in Nazionale o Mbappé quando ero a Monaco. Ho avuto la fortuna di giocare con tanti campioni".

Quanto incide nella fase realizzativa il lavoro di copertura sulla fascia? 
"Il mister chiede molto lavoro agli esterni nel 4-3-3 e nel 4-2-3-1 soprattutto, chiede molto lavoro in fase difensiva e noi dobbiamo rispettare queste direttive. Ho avuto occasioni per andare a rete, posso fare meglio da quel punto di vista ma adesso cerco più la prestazione, gli assist per i compagni perché la vittoria di squadra è la cosa più importante".

Ti vedi a Roma nel futuro?
"Io sono felice qui, di stare in questo gruppo, società e ambiente dove mi sono trovato subito bene. Non ho ancora parlato di rinnovo, penso al presente e a fare bene con questa squadra".

Hai legato molto con Lorenzo Pellegrini… 
"Sì, fin da subito. Un ragazzo eccezionale, simpatico, mi trovo bene con lui anche in campo. E' molto positivo".

Ti aspettavi il suo rendimento così alto fin da subito come trequartista? 
"Per un giocatore che ha qualità di corsa e di palleggio, è più facile. Lorenzo le ha tutte queste caratteristiche, ora si sta trovando bene e si è ambientato subito in quel ruolo. Spero per noi e per lui che continui a fare così bene".

Cosa rappresenta Napoli-Roma?
"Una grande sfida e un grande match. Difficile perché è al San Paolo. Conosciamo la forza del Napoli individualmente e di collettivo. Dovremmo fare una partita intelligente, non di attesa. Dobbiamo continuare e avere fiducia sulla nostra forza, andarli a prendere, ma sapendo che non dobbiamo concedere perché alla prima difficoltà possono farci male, quindi dobbiamo stare molto attenti e fare una partita di grande intelligenza".

Il 2-4 dello scorso anno? 
"Significa che possiamo andare là e fare una gran partita. Se siamo concentrati, con la testa, attenti a tutto quello che facciamo e bravi a non concedere palloni stupidi a loro possiamo fare la nostra partita. Abbiamo le qualità per andare lì e fare risultato".

Domani è il tuo compleanno, che regalo vorresti ricevere? 
"Una vittoria contro l Napoli, sarebbe un bel regalo. Un gol lo sarebbe ancora di più, ma con una vittoria festeggerei al meglio".