Domani ricorrono i vent'anni dal terzo Scudetto vinto nella storia della Roma. Tra i protagonisti della squadra guidata Fabio Capello c'era anche Cafu, che in un'intervista rilasciata a Leggo ha raccontato i suoi ricordi e le sue emozioni su quel 17 giugno 2001. Ecco le sue parole.

Roma-Parma 3-1?
"Mi ricordo tutto di quel giorno, dal primo all'ultimo secondo. Era l'ultima stazione di un viaggio bellissimo. Roma-Parma era attesa da tutti, soprattutto dai tifosi che da 18 anni aspettavano quel momento memorabile. A due minuti dalla fine tutti i giocatori in campo erano con gli occhi fissi sugli spalti, era impossibile non restare incantati da quelle bandiere, quei cori, quei colori".

Meglio vincere a Roma o Milano?
"Non c'è paragone, uno scudetto a Roma ne vale dieci vinti al Milan. Non è paragonabile l'emozione che ti regala la gente. Un po' come in Brasile".