Ancora una settimana, più o meno. E poi Campo Testaccio tornerà quello che era qualche anno fa. No, non ancora un campo di pallone, ma una grande buca a cielo aperto, senza più la vegetazione a ricoprirla. "E dunque?", dirà chi ha seguito poco la vicenda di via Zabaglia. Ma chi conosce la storia burocratico-politico-amministrativa di Campo Testaccio sa che questa è una grande novità. Lo testimoniano i testaccini che, praticamente a ogni ora del giorno, si fermano a osservare i lavori di bonifica dalla ringhiera. La pulizia è partita il 18 settembre e, fanno sapere dal Comune, terminerà entro la prossima settimana. Sradicati gli alberi, restano da eliminare ancora alcuni rifiuti ingombranti e detriti presenti nell'area.

Intanto, proseguono i lavori per progettarne il futuro. La Commissione Politiche Sociali del Primo Municipio si riunirà mercoledì 17 alle 11.30, per chiedere all'assessore Frongia, invitato, garanzie sui tempi necessari per la riqualificazione. L'altro ieri i genitori delle vicine scuole hanno avvistato un altro serpente, dopo le incursioni dei mesi scorsi, e vogliono essere sicuri che, oltre al diboscamento, venga effettuata anche la derattizzazione e la totale messa in sicurezza dell'area.

La Commissione presenterà inoltre una proposta di progetto transitorio al Comune, da realizzare in attesa del bando per l'assegnazione definitiva. Le associazioni più attive nel ventesimo rione vorrebbero mettere in sicurezza una porzione dell'area abbandonata, coprendo parte della buca e installando alcune panchine. Il piccolo parco verrebbe così presidiato dalle associazioni del territorio, che si sono rese disponibili per utilizzare gli spogliatoi per eventi e per installare un info-point sullo stato dei lavori del Percorso di Partecipazione Popolare.

Il tavolo, attivato dal Municipio per ascoltare le esigenze del territorio, mira a presentare delle linee guida (non vincolanti) per il definitivo bando di assegnazione che emetterà il Comune. Anche se, a Via Petroselli, c'è chi spera che il bando possa essere emesso dal Municipio stesso, un'ipotesi però improbabile vista la determinazione di Frongia e di tutta la giunta nel continuare a trainare la riqualificazione. Campo Testaccio, ti aspettiamo.