Henrikh Mkhitaryan ha parlato a Dazn dopo la vittoria nel derby. Queste le sue parole.

Ti chiedo le emozioni di questo derby. Questa è la stagione più bella della tua carriera?
"Sì, è la stagione più bella della mia carriera, voglio ringraziare i compagni. Abbiamo provato a vincere qualcosa quest'anno, ma non ci siamo riusciti, ma sono sicuro che questa squadra vincerà".

Lo farà con te?
"Non dico niente, parleremo alla fine della stagione. C'è ancora tempo. Sono innamorato di Roma e della Roma, mi piace tutto qui, ma ci sono ancora tanti giorni per pensare e decidere".

Qual è il ruolo che ti piace di più?
"Non c'è differenza, per me è importante giocare e divertirmi, aiutare i compagni e vincere. Voglio ringraziare Dzeko per l'assist bellissimo per il mio 12° gol, voglio fare i complimenti a tutti".

Hai avuto Fonseca e Mourinho, quali sono le differenze?
"L'ho avuto nel 2016, forse ha cambiato tutto, non lo so. Ma a Manchester abbiamo vinto tre trofei, l'importante è vincere e lui l'ho fatto. Se viene qui per aiutare questa città a vincere sarebbe bellissimo. Per me l'importante è vincere le partite, dobbiamo capire cosa chiederà Mourinho e vedremo alla fine dove arriveremo e se vinceremo qualcosa".

Che gioia è per Fonseca questo derby?
"Abbiamo parlato prima della partita che per alcuni giocatori e per il mister questa sarebbe potuta essere l'ultima partita. Volevamo fare qualcosa di speciale per vincere questa partita e avere una gioia e un ricordo speciale. Abbiamo dimostrato di poter vincere gli scontri diretti".

Mkhitaryan a Sky

Rimarrai a Roma?
"C'è ancora una partita, vediamo che succederà. Sono innamorato di questa città, dei tifosi e del club ma dobbiamo capire che ho 32 e non è facile fare una scelta, per cui devo pensare e analizzare tutto per vedere cosa è meglio per me".

Rapporto tra te e Mou?
"Quello che è successo a Manchester rimane a Manchester, ora lui arriverà qui e se lavoreremo insieme dovremo inizare da zero per fare il meglio per la squadra e la società. Io farò di tutto per aiutare la squadra e lui lo stesso, avremo la stessa ambizione per vincere, dobbiamo capire che abbiamo un'unica strada da fare".