La UEFA ha parzialmente accolto il ricorso della Roma, riducendo lo stop del presidente giallorosso James Pallotta da tre mesi a uno. La squalifica venne comminata per aver criticato l'arbitraggio della semifinale di ritorno di Champions League contro il Liverpool. Questa la decisione della UEFA:

"L'organo di appello della UEFA si è riunito il 25 settembre per un appello avanzato dalla AS Roma contro la decisione dell'organo di Controllo, Etica e Disciplina della UEFA del 19 luglio che aveva sospeso il dirigente della Roma James Pallotta per 3 mesi, estromettendolo dalle compotezioni UEFA a partire dalla prima partita della Roma. 

L'appello è stato accolto in parte.

La sospensione di James Pallotta è dunque stata ridotta a un mese. Il dirigente non dovrà essere nell'area tecnica o comunicare direttamente o indirettamente con i giocatori o con lo staff tecnico della squadra durante il match o entrare nello spogliatoio o nel tunnel prima o durante la partita.

Sono confermate tutte le altre decisioni dell'organo di Controllo, Etica e Disciplina della UEFA del 19 luglio".